UniversONline.it

Farmaco: Xolair | Bugiardino n. 13756 - Foglietto illustrativo n. 13756 - Farmaco Xolair: ricetta, principio attivo, prezzo, effetti e dosaggio [Confezione: 150 mg 1 f + f 2 ml ]

Continua
Universonline su Facebook

Cerca un farmaco »  

Farmaco: Xolair

Farmaco: Xolair | Bugiardino n. 13756

Confezione: 150 mg 1 f + f 2 ml

Casa farmaceutica: Novartis Farma S.p.A.

Classe farmaceutica: H

Ricetta Xolair: OSP1 - medicinale soggetto a prescrizione medica limitativa, utilizzabile esclusivamente in ambiente ospedaliero o in struttura ad esso assimilabile - vietata la vendita al pubblico

ATC: R03DX05

Principio attivo Xolair: Omalizumab

Gruppo terapeutico: Broncopolmonari: antiasmatici

Scadenza Xolair: 48 mesi

Temperatura di conservazione: Da +2° a +8°

Indicazioni terapeutiche / effetti Xolair (150 mg 1 f + f 2 ml )

Per migliorare il controllo dell’asma quando somministrato come terapia aggiuntiva in pazienti adulti e adolescenti (dai 12 anni di età in poi) con asma allergico grave persistente con test cutaneo o reattività in vitro positivi a un aeroallergene perenne e che hanno ridotta funzionalità polmonare (FEV1 <80%) nonché frequenti sintomi diurni o risvegli notturni e con documentazione di ripetute esacerbazioni asmatiche gravi nonostante l’assunzione quotidiana di alte dosi di corticosteroidi per via inalatoria, più un beta 2 agonista a lunga durata d’azione per via inalatoria. Il trattamento con Xolair deve essere considerato solo per i pazienti con asma di accertata natura IgE mediata (vedere paragrafo Posologia).

Posologia / dosaggio Xolair (150 mg 1 f + f 2 ml )

Uso negli adolescenti e negli adulti (>12 anni): il trattamento deve essere iniziato da medici esperti nella diagnosi e nel trattamento di asma persistente grave. La dose appropriata e la frequenza di somministrazione sono determinate dai livelli di IgE basali (UI/ml), rilevati prima di iniziare il trattamento, e dal peso corporeo (kg). Prima della somministrazione iniziale, i pazienti devono determinare i propri livelli di IgE sieriche totali, mediante qualsiasi test disponibile in commercio per le IgE, al fine della definizione della loro dose. Sulla base di queste determinazioni possono essere necessari per ciascuna somministrazione 75-375 mg di Xolair in 1-3 iniezioni. Nei pazienti con livelli di IgE < 76 UI/ml è meno probabile osservare dei benefici (vedere paragrafo Proprietà farmacodinamiche nel RCP). Prima di iniziare la terapia il medico deve accertarsi che i pazienti con livelli di IgE < 76 UI/ml abbiano inequivocabile reattività in vitro (RAST) ad un allergene perenne. Ai pazienti i cui livelli di IgE basali o peso corporeo in kg non rientrano nei limiti della tabella dei dosaggi riportata nel RCP, Xolair non deve essere somministrato. La dose massima raccomandata è di 375 mg di omalizumab ogni 2 settimane. Solo per somministrazione sottocutanea. Non somministrare per via endovenosa o intramuscolare. Le iniezioni vengono fatte per via sottocutanea nella regione deltoidea del braccio. In alternativa, le iniezioni possono essere praticate nella coscia se vi sono motivi che precludono la somministrazione nella regione del deltoide. Vi sono esperienze limitate riguardo l’autosomministrazione di Xolair. Pertanto il trattamento deve essere effettuato da un operatore sanitario. Per informazioni sulla ricostituzione di Xolair, vedere paragrafo Istruzioni per l’uso, durata del trattamento, monitoraggio e aggiustamento della dose nel RCP. Per lo schema posologico vedere Tabelle 1, 2 e 3 nel RCP. La sospensione del trattamento di Xolair in genere provoca un ritorno dei valori di IgE a livelli elevati ed ai sintomi associati. A 16 settimane dall’inizio della terapia con Xolair i pazienti devono essere valutati dal proprio medico per verificare l’efficacia del trattamento prima che vengano effettuate ulteriori iniezioni. La decisione di continuare la terapia con Xolair deve basarsi sull’osservazione di un marcato miglioramento del controllo complessivo dell’asma (vedere Proprietà farmacodinamiche; valutazione complessiva dell’efficacia del trattamento da parte del medico nel RCP). I livelli di IgE totali sono elevati durante il trattamento e restano elevati fino ad un anno dopo la sospensione del trattamento. Pertanto, una nuova misurazione dei livelli di IgE durante il trattamento con Xolair non può essere usata come guida per la determinazione della dose. La determinazione della dose dopo un’interruzione del trattamento di durata inferiore ad un anno deve basarsi sui livelli sierici di IgE ottenuti al momento della determinazione iniziale della dose. I livelli di IgE sieriche totali possono essere rimisurati per la determinazione della dose se il trattamento con Xolair è stato interrotto per uno o più anni. Le dosi devono essere aggiustate in caso di modifiche significative del peso corporeo (vedere tabelle 2 e 3 nel RCP). Anziani (>65 anni): sono disponibili dati limitati sull’utilizzo di Xolair in pazienti oltre i 65 anni di età ma non vi è prova che i pazienti anziani necessitino di un dosaggio diverso da quello di pazienti adulti più giovani. Bambini (<12 anni): la sicurezza e l’efficacia nei pazienti pediatrici di età inferiore ai 12 anni non sono state stabilite e pertanto l’utilizzo di Xolair in tali pazienti non è raccomandato.


Elenco farmaci: indice medicinali in ordine alfabetico



Condividi questa pagina

Invia pagina

Ti potrebbe interessare anche:

Annunci

Seguici sui Social Network

Universonline su Facebook