UniversONline.it

Farmaco: Rhophylac | Bugiardino n. 10886 - Foglietto illustrativo n. 10886 - Farmaco Rhophylac: ricetta, principio attivo, prezzo, effetti e dosaggio [Confezione: 300 mcg / 2 ml 1 Siringa ]

Continua
Universonline su Facebook

Cerca un farmaco »  

Farmaco: Rhophylac

Farmaco: Rhophylac | Bugiardino n. 10886

Confezione: 300 mcg / 2 ml 1 Siringa

Casa farmaceutica: CSL Behring GmbH

Classe farmaceutica: C

Ricetta Rhophylac: RR - medicinale soggetto a prescrizione medica

ATC: J06BB01

Principio attivo Rhophylac: Immunoglobulina umana anti-D (FU)

Gruppo terapeutico: Immunoglobuline specifiche

Scadenza Rhophylac: 36 mesi

Temperatura di conservazione: Da +2° a +8°

Indicazioni terapeutiche / effetti Rhophylac (300 mcg / 2 ml 1 Siringa )

Prevenzione della immunizzazione Rh in donne Rh-negative: gravidanza e parto di un feto/neonato Rh(D) positivo; aborto/minaccia di aborto, gravidanza ectopica o mola idatiforme; emorragia transplacentare conseguente ad una emorragia ante-parto, ad una amniocentesi, ad una biopsia dei villi coriali o a procedure ostetriche di manipolazione, come ad esempio la versione cefalica esterna, o ad un trauma addominale. Trattamento di soggetti Rh(D) negativi dopo trasfusioni incompatibili di sangue Rh(D) positivo od altri prodotti contenenti eritrociti.

Posologia / dosaggio Rhophylac (300 mcg / 2 ml 1 Siringa )

Lo schema posologico seguente viene raccomandato sulla base degli studi clinici condotti con Rhophylac; tuttavia, occorre tenere in considerazione le linee guida professionali per l’impiego delle IgG anti-D nei vari Stati Membri dell’UE. Prevenzione della immunizzazione Rh(D) in donne Rh(D)-negative: profilassi ante-parto: la dose raccomandata è una dose singola pari a 300 mcg (1500 UI) somministrata per via endovenosa o intramuscolare alla 28° - 30° settimana di gravidanza. Profilassi post-parto: per somministrazione endovenosa, si ritiene che 200 mcg (1000 UI) siano una dose sufficiente, mentre vengono raccomandati da 200 (1000 UI) a 300 mcg (1500 UI) per somministrazione intramuscolare. Rhophylac deve essere somministrato prima possibile entro 72 ore dal parto. La dose post-parto deve essere somministrata anche quando sia stata effettuata una profilassi ante-parto. Se si sospetta una emorragia materno-fetale massiva (maggiore di 4 ml (0,7-0,8% delle donne )), ad esempio in caso di anemia fetale o di morte fetale intrauterina, deve essere determinata la sua entità con metodi appropriati, ad esempio il test di Kleihauer-Betke, e devono essere somministrate ulteriori dosi di anti-D come indicato (20 mcg/100 UI per ciascun ml di emazie fetali). Profilassi delle complicazioni della gravidanza: interventi ed incidenti che avvengono fino alla 12° settimana di gravidanza: devono essere somministrati 200 mcg (1000 UI) per via endovenosa od intramuscolare non appena possibile e comunque non oltre le 72 ore dall’evento che rappresenta rischio emorragico. Interventi ed incidenti che avvengono dopo la 12° settimana di gravidanza: devono essere somministrati non meno di 200 mcg (1000 UI) per via endovenosa od intramuscolare non appena possibile e comunque non oltre le 72 ore dall’evento che rappresenta rischio emorragico. Biopsia dei villi coriali: devono essere somministrati 200 mcg (1000 UI) per via endovenosa od intramuscolare non appena possibile e comunque non oltre le 72 ore dall’evento che rappresenta rischio emorragico. Trasfusioni incompatibili: la dose raccomandata è di 20 mcg (100 UI) di immunoglobulina anti-D ogni 2 ml di sangue Rh(D)-positivo trasfuso od ogni 1 ml di concentrato eritrocitario. Si raccomanda la somministrazione per via endovenosa. Se viene impiegata la via intramuscolare, occorre somministrare dosi elevate per un periodo di diversi giorni. In caso di trasfusioni incompatibili più ampie, è sufficiente una dose massima di 3000 mcg, indipendentemente dal fatto che il volume di trasfusione sia maggiore di 300 ml di sangue Rh(D)-positivo.


Elenco farmaci: indice medicinali in ordine alfabetico



Condividi questa pagina

Invia pagina

Ti potrebbe interessare anche:

Seguici sui Social Network

Universonline su Facebook