UniversONline.it

Farmaco: Ranitidina San | Bugiardino n. 10733 - Foglietto illustrativo n. 10733 - Farmaco Ranitidina San: ricetta, principio attivo, prezzo, effetti e dosaggio [Confezione: 300 mg 20 Compresse ]

Continua
Universonline su Facebook

Cerca un farmaco »  

Farmaco: Ranitidina San

Farmaco: Ranitidina San | Bugiardino n. 10733

Confezione: 300 mg 20 Compresse

Casa farmaceutica: Sandoz S.p.A.

Classe farmaceutica: A

Ricetta Ranitidina San: RR - medicinale soggetto a prescrizione medica

ATC: A02BA02

Principio attivo Ranitidina San: Ranitidina cloridrato (FU)

Gruppo terapeutico: Antiulcera

Scadenza Ranitidina San: 36 mesi

Temperatura di conservazione: Non superiore a +25°

Indicazioni terapeutiche / effetti Ranitidina San (300 mg 20 Compresse )

Ulcere gastriche benigne e ulcere duodenali. Sindrome di Zollinger-Ellison ed esofagite da reflusso. Trattamento a lungo termine delle ulcere duodenali e delle ulcere gastriche benigne per la prevenzione delle recidive, indicato nei pazienti con precedenti di ulcera ricorrente.

Posologia / dosaggio Ranitidina San (300 mg 20 Compresse )

Adulti: 150 mg 2 volte al dì, al mattino e alla sera. Ulcera gastrica o duodenale: può essere somministrata una singola dose da 300 mg prima del riposo notturno. Il trattamento può essere proseguito per 4-8 settimane. Nella fase di mantenimento, 150 mg prima del riposo notturno. Esofagite da reflusso: 150 mg 2 volte al dì o 300 mg prima del riposo notturno, solitamente fino a 8 settimane o, se necessario, fino a un massimo di 12 settimane. Sindrome di Zollinger-Ellison: inizialmente 150 mg, 3 volte al dì, incrementabili fino a 300 mg 3 volte al dì. Dosi giornaliere successive fino a un totale di 6 g sono state utilizzate e sono risultate ben tollerate. Anziani: nei pazienti con funzionalità renale normale, le dosi sono le stesse indicate per gli adulti più giovani. Bambini: l’esperienza è limitata. Per la terapia delle ulcere peptiche attive 2-4 mg/kg, 2 volte al dì, fino a una dose giornaliera massima di 300 mg di ranitidina, suddivisa in più dosi. Le compresse da 300 mg non sono adatte a essere somministrate ai bambini, perché non sono suddivisibili; per la medesima ragione, le compresse da 150 mg non sono adatte al trattamento dei bambini di età fino a 12 anni, per i quali deve essere utilizzata una preparazione alternativa. Bambini al di sopra dei 12 anni di età possono essere trattati solo con una dose massima giornaliera di 4 mg/kg, 2 volte al giorno (con una dose massima di 150 mg 2 volte al giorno). Per i bambini al di sopra dei 12 anni di età ai quali sia stata prescritta la dose più bassa di 2 mg/kg 2 volte al giorno, usare una preparazione alternativa. Insufficienza renale: con una ClCr 5-50 ml/min i livelli plasmatici del farmaco risultano più elevati, il dosaggio è 150 mg la sera per 4-8 settimane. Per il mantenimento si applica lo stesso dosaggio. In assenza di guarigione, assumere 150 mg 2 volte al giorno, seguiti da una dose di mantenimento di 150 mg la sera. Ranitidina viene eliminata dall’emodialisi, i pazienti dializzati devono quindi assumerla dopo ogni seduta di dialisi.


Elenco farmaci: indice medicinali in ordine alfabetico



Condividi questa pagina

Invia pagina

Ti potrebbe interessare anche:

Seguici sui Social Network

Universonline su Facebook