UniversONline.it

Farmaco: Itraconaz.eg | Bugiardino n. 07046 - Foglietto illustrativo n. 07046 - Farmaco Itraconaz.eg: ricetta, principio attivo, prezzo, effetti e dosaggio [Confezione: 100 mg 8 Capsule ]

Continua
Universonline su Facebook

Cerca un farmaco »  

Farmaco: Itraconaz.eg

Farmaco: Itraconaz.eg | Bugiardino n. 07046

Confezione: 100 mg 8 Capsule

Casa farmaceutica: EG Laboratori EuroGenerici S.p.A.

Classe farmaceutica: A

Ricetta Itraconaz.eg: RR - medicinale soggetto a prescrizione medica

ATC: J02AC02

Principio attivo Itraconaz.eg: Itraconazolo (FU)

Gruppo terapeutico: Antimicotici

Scadenza Itraconaz.eg: 24 mesi

Temperatura di conservazione: Non superiore a +30°

Indicazioni terapeutiche / effetti Itraconaz.eg (100 mg 8 Capsule )

L’itraconazolo è indicato per il trattamento delle seguenti infezioni micotiche qualora si pensi siano suscettibili: candidiasi vulvovaginale, candidiasi orale, pitiriasi versicolor, micosi cutanee, micosi ungueali (causate da dermatofiti e lieviti). Si deve prestare attenzione alle linee guida ufficiali riguardanti l’uso appropriato degli agenti antimicotici.

Posologia / dosaggio Itraconaz.eg (100 mg 8 Capsule )

Le capsule di itraconazolo sono per uso orale. Le capsule devono essere assunte immediatamente dopo i pasti. Le capsule devono essere inghiottite intere. Adulti: candidiasi vulvovaginale: 200 mg la mattina e 200 mg la sera per 1 giorno. Candidiasi orale: 100 mg una volta al giorno per 2 settimane. Pytiriasis versicolor: 200 mg una volta al giorno per 1 settimana. Tinea corporis/cruris: 100 mg una volta al giorno per 2 settimane. Tinea pedis/manus: 100 mg due volte al giorno per 4 settimane.
Micosi ungueali: trattamento pulsato: unghie delle dita dei piedi con o senza infezione alle unghie delle mani: 200 mg due volte al giorno per 7 giorni, seguiti da un intervallo di 3 settimane, per un totale di 3 volte.
Unghie delle dita delle mani: 200 mg due volte al giorno per 7 giorni, seguiti da un intervallo di 3 settimane, per un totale di 2 volte oppure: 200 mg una volta al giorno per 3 mesi.
Per l’infezione della pelle gli effetti clinici massimi si raggiungono entro 1-4 settimane dopo la sospensione del trattamento e per le infezioni alle unghie in 6-9 mesi dopo la sospensione del trattamento. Ciò avviene poiché le eliminazioni di itraconazolo dalla pelle e dalle unghie è più lenta che dal plasma.
Bambini (al di sotto dei 12 anni): non vi sono dati insufficienti circa itraconazolo sui bambini perché il suo uso sia raccomandato, a meno che i potenziali benefici superino i rischi (vedere Precauzioni d’impiego nel foglietto illustrativo).
Anziani: vi sono dati insufficienti circa itraconazolo sugli anziani perché il suo uso sia raccomandato, a meno che i potenziali benefici superino i rischi.
Alterazione della funzionalità epatica: l’itraconazolo è metabolizzato principalmente nel fegato. Si è osservata una leggera diminuzione della biodisponibilità in pazienti cirrotici, benché ciò non sia statisticamente significativo. L’emivita di eliminazione era significativamente aumentata. La dose deve essere aggiustata se necessario. Può essere necessario il monitoraggio dei livelli plasmatici (vedere Precauzioni d’impiego nel foglietto illustrativo).
Alterazione della funzionalità renale: la biodisponibilità orale di itraconazolo può essere inferiore in pazienti con insufficienza renale. Può essere considerato un adeguamento della dose. Può essere necessario il monitoraggio dei livelli plasmatici. Itraconazolo non può essere eliminato con la dialisi (vedere Precauzioni d’impiego nel foglietto illustrativo).
Diminuzione dell’acidità gastrica: l’assorbimento di itraconazolo viene compromesso quando l’acidità gastrica è diminuita. Per informazioni sui pazienti con acloridria e sui pazienti che assumono inibitori della secrezione acida o farmaci che neutralizzano l’acidità, vedere Precauzioni d’impiego. La compromissione dell’assorbimento in pazienti neutropenici e con AIDS può portare a livelli bassi di itraconazolo nel sangue e a mancanza di efficacia. In tali casi è indicato il monitoraggio dei livelli plasmatici e, se necessario, un aumento della dose di itraconazolo fino a 200 mg 2 volte al giorno.


Elenco farmaci: indice medicinali in ordine alfabetico



Condividi questa pagina

Invia pagina

Ti potrebbe interessare anche:

Seguici sui Social Network

Universonline su Facebook