UniversONline.it

Farmaco: Ipstyl | Bugiardino n. 06940 - Foglietto illustrativo n. 06940 - Farmaco Ipstyl: ricetta, principio attivo, prezzo, effetti e dosaggio [Confezione: 30 mg / 2 ml 1 Flacone + 1 Fiala ]

Continua
Universonline su Facebook

Cerca un farmaco »  

Farmaco: Ipstyl

Farmaco: Ipstyl | Bugiardino n. 06940

Confezione: 30 mg / 2 ml 1 Flacone + 1 Fiala

Casa farmaceutica: Ipsen S.p.A.

Classe farmaceutica: A

Ricetta Ipstyl: RR - medicinale soggetto a prescrizione medica

ATC: H01CB03

Principio attivo Ipstyl: Lanreotide

Gruppo terapeutico: Ormoni anticrescita

Scadenza Ipstyl: 24 mesi

Temperatura di conservazione: Da +2° a +8°

Indicazioni terapeutiche / effetti Ipstyl ( 30 mg / 2 ml 1 Flacone + 1 Fiala )

Trattamento dell’acromegalia: nei pazienti in attesa di intervento chirurgico o qualora la secrezione dell’ormone della crescita non risulti normalizzata in seguito ad intervento chirurgico o radioterapia; trattamento dei sintomi clinici dei tumori carcinoidi: dopo iniezione test (confrontare Posologia e Modo di somministrazione); trattamento degli adenomi tireotropi primari.

Posologia / dosaggio Ipstyl ( 30 mg / 2 ml 1 Flacone + 1 Fiala )

Il trattamento deve essere adattato a ciascun paziente in ambiente specialistico. Tenuto conto della variabilità della sensibilità dei tumori agli analoghi della somatostatina si raccomanda di iniziare il trattamento con una iniezione test per valutare la qualità della risposta (secrezione di GH, sintomi in rapporto al tumore carcinoide, secrezione tumorale, ecc.). Una mancata risposta a questa prima iniezione obbliga a riconsiderare l’utilità del trattamento. Acromegalia: nei pazienti in attesa di intervento chirurgico. Lo schema di somministrazione della formulazione a cessione protratta può essere fissato inizialmente in una iniezione intramuscolare ogni 10 giorni. Dopo intervento chirurgico e/o radioterapia: lo schema di somministrazione della formulazione a cessione protratta può essere fissato inizialmente in una iniezione intramuscolare ogni 14 giorni: in caso di risposta insufficiente, valutata in base ai tassi di ormone della crescita e di IGF-1 (misurati prima dell’iniezione successiva), lo schema di trattamento può comportare un’iniezione ogni 10 giorni. Tumori carcinoidi: lo schema di somministrazione della formulazione a cessione protratta può essere fissato inizialmente in una iniezione intramuscolare ogni 14 giorni. In caso di risposta insufficiente, valutata in base ai sintomi clinici (vampate di calore, diarrea) l’intervallo può essere ridotto ad una iniezione ogni 10 giorni. Adenomi tireotropi primari: Lo schema di somministrazione della formulazione a cessione protratta può essere fissato inizialmente in una iniezione intramuscolare ogni 14 giorni. In caso di risposta insufficiente, valutata in base ai livelli di ormone tiroideo e TSH, l’intervallo può essere ridotto ad una iniezione ogni 10 giorni.
N.B. è importante che l’iniezione della formulazione a cessione protratta sia praticata rigorosamente secondo le istruzioni. Qualsiasi iniezione effettuata in modo scorretto, che comporti la perdita di una quantità superiore a quella che resta normalmente nella siringa utilizzata per l’iniezione, deve essere segnalata.


Elenco farmaci: indice medicinali in ordine alfabetico



Condividi questa pagina

Invia pagina

Ti potrebbe interessare anche:

Seguici sui Social Network

Universonline su Facebook