UniversONline.it

Farmaco: Femseven 50 | Bugiardino n. 05021 - Foglietto illustrativo n. 05021 - Farmaco Femseven 50: ricetta, principio attivo, prezzo, effetti e dosaggio [Confezione: 4cerotti tran ]

Continua
Universonline su Facebook

Cerca un farmaco »  

Farmaco: Femseven 50

Farmaco: Femseven 50 | Bugiardino n. 05021

Confezione: 4cerotti tran

Casa farmaceutica: Bracco S.p.A.

Classe farmaceutica: A

Ricetta Femseven 50: RNR - medicinale soggetto a ricetta medica da rinnovare di volta in volta

ATC: G03CA03

Principio attivo Femseven 50: Estradiolo emiidrato (FU)

Gruppo terapeutico: Estrogeni

Scadenza Femseven 50: 24 mesi

Temperatura di conservazione: Non superiore a +30°

Indicazioni terapeutiche / effetti Femseven 50 ( 4cerotti tran )

Terapia ormonale sostitutiva per i sintomi da carenza estrogenica in donne in post-menopausa. Terapia di seconda scelta nella prevenzione dell’osteoporosi post-menopausale in donne con un aumentato rischio di future fratture da osteoporosi, che sono intolleranti o per le quali sono controindicate altre specialità medicinali autorizzate per la prevenzione dell’osteoporosi. L’esperienza nel trattamento di donne con più di 65 anni è limitata.

Posologia / dosaggio Femseven 50 ( 4cerotti tran )

Femseven 50 è un cerotto a base di solo estrogeno che deve essere applicato sulla pelle una volta alla settimana su base continua, cioè ciascun cerotto deve essere sostituito con uno nuovo dopo 7 giorni. Nelle donne con utero intatto è essenziale associare un progestinico per almeno 12-14 giorni per ogni ciclo per prevenire l’insorgenza di iperplasia endometriale indotta dall’estrogeno. Non è consigliata l’aggiunta di un progestinico in donne isterectomizzate, se non in presenza di endometriosi. Per il trattamento dei sintomi della menopausa, deve essere utilizzata la più bassa dose efficace. Quindi, la terapia inizia con un cerotto di FemSeven 50 (che rilascia 50 mcg di estradiolo in 24 ore). Se dopo i primi mesi la dose prescritta non elimina i sintomi della menopausa, la dose deve essere adattata utilizzando un cerotto transdermico che rilascia 75 o 100 mcg di estradiolo al giorno. Non superare la dose massima di 100 mcg al giorno. Se dovessero comparire segni persistenti di sovradosaggio come ad es. tensione mammaria, la dose deve essere ridotta. La terapia HRT deve essere continuata solo fino a quando il rapporto tra il beneficio relativo alla riduzione della sintomatologia post-menopausale severa e il rischio relativo alla terapia è favorevole. Le donne isterectomizzate che non sono in trattamento HRT o che stanno cambiando da una terapia HRT con un altro farmaco possono iniziare il trattamento con Femseven in un giorno qualsiasi. Lo stesso vale per le donne con utero intatto che non sono in terapia HRT o che cambiano da una terapia HRT combinata continua. In donne con utero intatto che cambiano da un regime HRT sequenziale, il trattamento con Femseven deve iniziare al termine del precedente trattamento. Non applicare il cerotto per due volte consecutive sulla stessa zona della pelle. Si raccomanda di scegliere le zone al di sotto della vita dove la pelle ha minor tendenza a formare pieghe come ad es. glutei, fianchi o addome. FemSeven 50 non deve essere applicato sul seno o nelle zone limitrofe. Il cerotto va applicato sulla pelle pulita, asciutta, sana e intatta, non appena rimosso dal suo involucro. Applicare il cerotto rimuovendo entrambe le parti della pellicola protettiva; premere il cerotto sulla pelle per almeno 30 secondi (il calore è essenziale per assicurare il massimo potere adesivo). Se parte o l’intero cerotto dovessero staccarsi prematuramente (prima dei 7 giorni), rimuovere il cerotto e sostituirlo con uno nuovo (per favorire la compliance si suggerisce alla paziente di cambiarlo, in seguito, il giorno già precedentemente programmato). Questa avvertenza vale anche per la paziente che dimentica di applicare il cerotto secondo lo schema. Tale dimenticanza può aumentare la possibilità di sanguinamenti o di spotting.


Elenco farmaci: indice medicinali in ordine alfabetico



Condividi questa pagina

Invia pagina

Ti potrebbe interessare anche:

Seguici sui Social Network

Universonline su Facebook