UniversONline.it

Carenza di vitamine - Grazie alle vitamine si possono prevenire numerose patologie come ad esempio infarti e ictus, purtroppo, sono sempre di più gli italiani che soffrono di...

Continua
Universonline su Facebook

Carenza di vitamine

Carenza di vitamine

Grazie alle vitamine si possono prevenire numerose patologie come ad esempio infarti e ictus, purtroppo, sono sempre di più gli italiani che soffrono di gravi carenze di vitamine. L'allarme è stato lanciato a Roma in occasione del XIV Simposio internazionale di Vitaminologia (Maggio 2009). Alberto Fidanza, Fisiologo dell'Università La Sapienza di Roma, evidenzia l'importanza delle vitamine e spiega che numerosi studi internazionali hanno dimostrato che se assunte nelle giuste dosi contribuiscono a prevenire numerose patologie.

Anche in Italia, con il passare degli anni, sempre più persone hanno abbandonato la dieta mediterranea sostituendola con un'alimentazione a base di alimenti precotti, surgelati e conservati con alti livelli di calorie, grassi e proteine. Si stima che solo in Italia siano 20 milioni le persone che presentano carenze vitaminiche.

La carenza di vitamine viene solitamente definita ipovitaminosi quando le vitamine sono presenti ma sono presenti in quantità insufficienti nell'organismo e avitaminosi nei casi, molto più rari, in cui determinate vitamine sono totalmente assenti. Una carenza vitaminica ha sintomi specifici a seconda del tipo di vitamina e può causare diversi disturbi o malattie. L'ipovitaminosi può dipendere da un'insufficiente assunzione di vitamina con gli alimenti, da un aumentato fabbisogno, come avviene ad esempio in gravidanza, o dalla presenza di alterazioni intestinali che ne impediscono l'assorbimento, come nel caso di alcune patologie o di alcolismo cronico. Solitamente, la somministrazione di dosi di vitamina, tramite l'alimentazione o integratori specifici, è sufficiente a eliminare i sintomi. Raramente si può manifestare anche la condizione contraria, quella di ipervitaminosi, derivante soprattutto da un eccesso di assunzione di integratori.

Il Professor Andrea Strata, Professore di Nutrizione Clinica dell'Università di Parma, spiega che oggi si assiste ad una situazione paradossale con una malnutrizione per eccesso calorico, lipidico e proteico, accanto ad una per difetto di microelementi quali vitamine e minerali. Fra le prime cause di questo fenomeno vi è un ridotto consumo di frutta e verdura ma non solo, scelte alimentari sbagliate, legate al tipo di vita frenetica, portano ad assumere alimenti impoveriti dei loro microelementi a causa dei processi di produzione e di trasformazione.

Il Professor Fidanza fa notare che non è di certo una novità sostenere che le vitamine sono importanti per la salute, se assunte in quantità ottimale potenziano al massimo i meccanismi biologici di difesa, l'aspetto "innovativo" riguarda invece la conferma scientifica che determinati dosaggi vitaminici possono contribuire a salvare delle vite. La vitamina C, l'acido pantotenico e l'acido nicotinico svolgono ad esempio una notevole azione protettiva dell'apparato cardiovascolare, proteggendolo dall'accumulo di colesterolo e di grassi nel sangue. Non solo, la vitamina E, insieme alla C e il Beta carotene sono dei fondamentali scudi contro i radicali liberi, che sempre più incidono nella patologia degenerativa delle cellule e dei tessuti.

Gli esperti spiegano poi che le vitamine sono risultate fondamentali in due patologie, nella statosi epatica (l'accumulo di grasso nel fegato) e nella sindrome metabolica, dove le vitamine vengono utilizzate per la loro azione antiossidante (vitamine E, C ed A) e per l'azione favorevole sull'utilizzazione dei diversi substrati energetici (vitamine del gruppo B). Inoltre, un corretto apporto vitaminico (acido folico, vitamina B6 e B12) rappresenta un importante strumento per l'approccio terapeutico sui fattori di rischio indipendenti per lo sviluppo di patologie cardiovascolari, come arteriosclerosi, ictus cerebrale e infarto del miocardio.

In conclusione del simposio si evidenzia che anche se lo studio sugli effetti "salvavita" delle vitamine è solo all'inizio, sono già numerose le ricerche che hanno dimostrato gli effettivi benefici di un corretto apporto vitaminico.


Condividi questa pagina

Invia pagina

Ti potrebbe interessare anche:

Articoli di medicina e salute correlati

Cerca nel sito

Se non hai trovato quello che ti serve, o vuoi maggiori informazioni, utilizza il motore di ricerca

Annunci

Seguici sui Social Network

Universonline su Facebook