UniversONline.it

Astronomia: Urano ha degli anelli blu - Articoli di astronomia - Alla fine dello scorso anno (2005) era stata data notizia dell'individuazione di due nuovi anelli attorno a Urano

Continua
Universonline su Facebook

Urano ha degli anelli blu

Urano: anelli blu

Alla fine dello scorso anno (2005) era stata data notizia dell'individuazione di due nuovi anelli attorno a Urano, in seguito a ulteriori studi si Ŕ rilevata una caratteristica molto particolare, la luce solare infrangendosi sulle particelle che compongono gli anelli emetterebbe un particolare colore blu intenso.

La notizia comparsa sulle pagine della rivista Science Ŕ il frutto di una scoperta di alcuni astronomi dell'UniversitÓ della California di Berkeley. Fino a qualche decennio fa si supponeva che solo Saturno possedesse questi caratteristici anelli, solo nel 1986, grazie alla sonda spaziale Voyager 2, i libri di astronomia vennero riscritti in quanto anche su Urano vennero osservati degli anelli simili, successivamente, nel 1989, i pianeti con queste caratteristiche salirono a tre in quanto anche Nettuno era circondato da anelli.

La particolaritÓ degli ultimi anelli che si Ŕ riusciti ad osservare di Urano Ŕ la loro "colorazione", gli altri anelli presenti nei pianeti del Sistema Solare hanno infatti un colore neutro o una tonalitÓ gialla tendente al rosso, solo Saturno possiede un anello simile a quello di Urano.

Gli astronomi stanno ora cercando di dare una spiegazione a questa particolare colorazione, se per Saturno si pu˛ attribuire alla presenza di cristalli ghiacciati e gas proiettati nello spazio da una delle sue lune (Encelado), per Urano questa teoria non pu˛ essere applicata. Il settimo pianeta ha si anch'esso una luna (Mab) che gravita in prossimitÓ dell'anello, per˛ questa non presenta le caratteristiche di Encelado, Ŕ come un grosso masso geologicamente inattivo.

Imke de Pater, professore di Astronomia all'UniversitÓ di Berkeley in California che ha contribuito a questa scoperta, ha spiegato che anche se Mab Ŕ probabilmente coperta da acqua ghiacciata, questa condizione non Ŕ sufficiente per dare la colorazione blu all'anello. L'unica affermazione che si potrebbe fare basandosi sulla colorazione rilevata Ŕ che gli anelli potrebbero essere costituiti da polveri la cui dimensione media Ŕ inferiore al micrometro, la stessa caratteristica fisica che colora i nostri cieli, si hanno piccole particelle che spandono la luce come luce blu.


Condividi questa pagina

Invia pagina

Ti potrebbe interessare anche:

Altri articoli correlati

Cerca nel sito

Se non hai trovato quello che ti serve, o vuoi maggiori informazioni, utilizza il motore di ricerca

Seguici sui Social Network

Universonline su Facebook