UniversONline.it

Gravidanza dopo aborto spontaneo - Dopo un aborto spontaneo meglio non attendere molto per una nuova gravidanza, bisognerebbe provare a riconcepire entro sei mesi

Continua
Universonline su Facebook
Universonline su G+

Gravidanza dopo aborto spontaneo

Gravidanza dopo aborto spontaneo

Dopo un aborto spontaneo meglio non attendere molto per una nuova gravidanza, bisognerebbe provare a riconcepire entro sei mesi. A questa conclusione sono arrivati alcuni ricercatori dell'Università di Aberdeen coordinati dalla dottoressa Sophinee Bhattacharya. Lo studio è stato pubblicato sul British Medical Journal (Agosto 2010).

Dopo un aborto spontaneo quanto tempo bisogna aspettare prima di provare di nuovo a rimanere incinta? Secondo questo nuovo studio dopo un aborto spontaneo, soprattutto se si sono superati i 35 anni, ci sono più possibilità di portare a termine una nuova gravidanza se si riprova a concepire entro sei mesi.

Le conclusioni dei ricercatori scozzesi sono in contrasto con le attuali linee guida dell'Organizzazione Mondiale della Sanità, l'OMS consiglia infatti di aspettare almeno sei mesi prima di riprovare a concepire se si è vissuto un aborto spontaneo. Secondo Sophinee Bhattacharya queste linee guida si basano su statistiche legate all'America Latina, paesi in cui generalmente le donne tendono ad avere figli in età piuttosto giovane. L'esperta spiega però che le linee guida dell'OMS potrebbero rimanere valide per le persone dei paesi in via di sviluppo.

I ricercatori hanno esaminato i dati raccolti in circa vent'anni, dal 1981 al 2000, relativi a 31mila donne che hanno subìto un aborto spontaneo e sono successivamente rimaste incinte. Osservando i dati è emerso che l'85 per cento delle donne che sono rimaste incinte entro i primi sei mesi dopo l'aborto hanno poi partorito un bambino sano, la percentuale scendeva al 73 per cento in quelle donne che hanno atteso più di due anni prima di riprovare a concepire.

Gli studiosi spiegano che con l'avanzare degli anni aumentano le probabilità di avere dei problemi nel concepimento. Superati i 40 anni si ha un 30 per cento di probabilità in più di aborto spontaneo, questa percentuale sale fino al 50 per cento in quelle donne che hanno compiuto i 45 anni d'età. Secondo i ricercatori, superata una certa età, qualsiasi ritardo nel tentare un concepimento potrebbe far diminuire la probabilità di avere un bambino sano.

Se da un certo punto di vista le conclusioni di questo nuovo studio non sono del tutto sbagliate bisogna comunque considerare che ogni aborto spontaneo è un caso a se. Ogni persona reagisce in modo diverso davanti a un aborto e inoltre bisogna tenere in considerazione che ci potrebbero essere altri problemi da risolvere prima di tentare una nuova gravidanza, ogni decisione va quindi presa sentendo il parere del proprio medico.

Condividi questa pagina

Invia pagina

Approfondimenti sull'argomento

Cerca nel sito

Se non hai trovato quello che ti serve, o vuoi maggiori informazioni, utilizza il motore di ricerca

Annunci

Seguici sui Social Network

Universonline su G+
Universonline su Facebook