UniversONline.it

Astronomia: Il vascello spaziale Orione riporterÓ l'uomo sulla Luna - Articoli di astronomia - Il vascello spaziale che riporterÓ l'uomo sulla Luna dopo il 2015 si chiamerÓ Orione

Continua
Universonline su Facebook

Il vascello spaziale Orione riporterÓ l'uomo sulla Luna

Orione riporterÓ l'uomo sulla Luna

Il vascello spaziale che riporterÓ l'uomo sulla Luna dopo il 2015 si chiamerÓ Orione. Il nome, fino ad ora circondato da un'aurea misteriosa, Ŕ stato svelato involontariamente dall'astronauta Jeff Williams attualmente in orbita intorno alla Terra sulla Stazione spaziale internazionale (Iss).

Fino a questo momento la Nasa, ogni volta che esponeva i futuri progetti per le missioni Lunari, parlava genericamente di un innovativo veicolo di esplorazione con equipaggio. L'ente spaziale Americano ha tenuto per mesi il segreto sul nome ufficiale in attesa di un grande evento mediatico per l'annuncio ufficiale programmato per il 31 agosto (2006), purtroppo Jeff Williams, probabilmente ignaro che l'informazione fosse ancora segreta, ha rivelato il nome della futura navicella mentre stava registrando una trasmissione dalla Stazione spaziale internazionale. La vicenda per˛ non finisce qui, il nome sarebbe potuto rimanere segreto ma qualcuno, forse non accortosi che veniva nominato il vascello spaziale Orione durante la registrazione, ha poi diffuso il nastro.

Subito dopo l'accaduto, sul sito dell'ente spaziale americano Ŕ stato pubblicato un comunicato per cercare di riparare alla gaffe compiuta dall'astronauta, inoltre la Nasa, attraverso un portavoce ha fatto sapere che l'agenzia spaziale sta ancora valutando alcuni nomi e che niente sarÓ ufficiale fino all'annuncio della prossima settimana.

Non si ha ancora una data certa sul prossimo viaggio dell'uomo verso la Luna, secondo la Nasa il volo potrebbe avvenire fra il 2015 e il 2020. Grazie al vascello spaziale Orione si trasporteranno sia gli equipaggi che le merci anche verso la Stazione spaziale internazionale, inoltre il mezzo verrÓ impiegato anche per un futuro viaggio verso Marte.


Condividi questa pagina

Invia pagina

Ti potrebbe interessare anche:

Altri articoli correlati

Cerca nel sito

Se non hai trovato quello che ti serve, o vuoi maggiori informazioni, utilizza il motore di ricerca

Seguici sui Social Network

Universonline su Facebook