UniversONline.it

Astronomia: La sonda Cassini ha individuato dei laghi di metano su Titano - Articoli di astronomia - Grazie alla sonda Cassini Ŕ stato possibile scoprire alcuni laghi situati in un'area fino ad ora inesplorata situata nel polo...

Continua
Universonline su Facebook

La sonda Cassini ha individuato dei laghi di metano su Titano

Sonda Cassini: laghi su Titano

Grazie alla sonda Cassini Ŕ stato possibile scoprire alcuni laghi situati in un'area fino ad ora inesplorata situata nel polo sud di Titano, il pi¨ grande satellite naturale di Saturno. Si tratta di un'area con una superficie di 235 per 73 chilometri, all'incirca la stessa estensione del lago Ontario. La notizia di questa nuova scoperta Ŕ stata comunicata dall'Agenzia Spaziale Italiana (ASI).

Secondo gli esperti, i laghi di idrocarburi individuati sulla superficie di Titano sono il risultato di una poderosa esplosione vulcanica o un impatto con un asteroide. Enrico Flamini, responsabile dell'esplorazione del Sistema Solare dell'ASI, spiega che finalmente Ŕ stato trovato quello che gli scienziati ipotizzavano da tempo, l'evidenza di metano liquido su Titano. Nei passaggi effettuati in precedenza dalla sonda non era stato osservato nessuna evidenza di laghi anche se, dalle strutture geologiche presenti, si poteva supporre che ci potessero essere stati in passato presenze di liquidi sulla superficie.

I ricercatori hanno contato circa una dozzina di laghi larghi da 6 a 62 miglia. Alcuni sono connessi da canali, mentre altri hanno tributari che si immettono in essi. Molti sono risultati asciutti, ma ce ne sono diversi contenenti dei liquidi che con molta probabilitÓ sono composti da un insieme di metano e di etano.

La sonda Cassini Ŕ una sonda spaziale interplanetaria, lanciata il 15 ottobre 1997, con il compito di studiare il sistema di Saturno, comprese le sue lune e i suoi anelli. Nella nota diffusa dall'Agenzia Spaziale Italiana si evidenzia l'importante contributo che il radar di Cassini-Huygens, realizzato dall'ASI in collaborazione con JPL, ha dato nell'esplorazione dello spazio e in particolare nella continua scoperta di Titano.

Un nuovo passaggio della sonda nelle vicinanze del satellite di Saturno si verificherÓ il 7 settembre, in quella data la Cassini-Huygens si troverÓ a 620 miglia da Titano.


Condividi questa pagina

Invia pagina

Ti potrebbe interessare anche:

Altri articoli correlati

Cerca nel sito

Se non hai trovato quello che ti serve, o vuoi maggiori informazioni, utilizza il motore di ricerca

Seguici sui Social Network

Universonline su Facebook