UniversONline.it

Fecondazione assistita: ringiovanire gli spermatozoi - In Italia sono nati già 10 bambini grazie a una tecnica che permette di ringiovanire gli spermatozoi.

Continua
Universonline su Facebook
Universonline su G+

Fecondazione assistita: ringiovanire gli spermatozoi

Fecondazione assistita: ringiovanire gli spermatozoi

In Italia sono nati già 10 bambini grazie a una tecnica che permette di ringiovanire gli spermatozoi. Secondo alcuni studi, il 40% dei casi di infertilità maschile è provocata da anomalie negli spermatozoi.

I uno studio condotto dai ricercatori del Centro per la Medicina Riproduttiva dell'European Hospital di Roma, si era evidenziato come un danno di "frammentazione" del DNA spermatico, incide notevolmente sulla qualità della fertilità maschile.

Per dimostrare la tesi vennero esaminati 17 uomini, 11 sterili e 6 perfettamente sani per avere dei dati di controllo.

Lo studio, dimostrò che il danno al DNA spermatico avveniva a livello post-testicolare. L'incidenza di frammentazione del DNA risultava sensibilmente più bassa negli spermatozoi testicolari rispetto agli spermatozoi dell'eiaculato.

In seguito alle analisi, è risultato che la causa della frammentazione del DNA spermatico è da imputare ai radicali liberi. Gli spermatozoi risultano come "invecchiati", perdendo di conseguenze alcune caratteristiche. A causa di questa condizione, il trasferimento del codice genetico all'embrione può essere alterato.

In questi casi, anche se gli embrioni potrebbero sembrare di ottima qualità, non riescono a impiantarsi nell'utero materno oppure perdono vitalità precocemente, in genere entro i primi tre mesi di gravidanza.

Il Centro per la Medicina Riproduttiva dell'European Hospital, dopo aver individuato il problema, ha anche messo appunto una terapia in grado di ristabilire l'integrità degli spermatozoi.

I risultati e i dettagli relativi all'applicazione di questa tecnica, sono stati pubblicati sulla rivista Human Reproduction. I ricercatori sono riusciti a limitare gli effetti negativi prodotti sulle cellule germinali maschili dai radicali liberi riuscendo a "ringiovanire" gli spermatozoi prima di essere utilizzati.

Grazie a questa tecnica, è possibile curare numerosi casi di infertilità maschile, anche molte situazioni che prima d'ora risultavano inspiegabili. Un altro aspetto molto importante è che non avviene nessuna manipolazione genetica degli spermatozoi ne si effettuano selezioni eugenetiche e si hanno notevoli miglioramenti nei i risultati della fecondazione in vitro.

Condividi questa pagina

Invia pagina

Ti potrebbe interessare anche:

Articoli di medicina e salute correlati

Cerca nel sito

Se non hai trovato quello che ti serve, o vuoi maggiori informazioni, utilizza il motore di ricerca

Annunci

Seguici sui Social Network

Universonline su G+
Universonline su Facebook