UniversONline.it

Aumentano le coppie sterili - Salute: Aumentano le coppie sterili - Secondo uno studio britannico condotto dal professor Bill Ledger dell'Università  di Sheffield, nel

Continua
Universonline su Facebook
Universonline su G+

Aumentano le coppie sterili

Aumentano le coppie sterili

Secondo uno studio britannico condotto dal professor Bill Ledger dell'Università  di Sheffield, nel 2015 una coppia su tre potrebbe essere sterile. Già  ora, secondo le statistiche europee, una coppia su sette presenta problemi di sterilità . Secondo il professore, le cause sono da attribuire a fattori come l'obesità , l'età  sempre più alta delle donne che provano a fare il primo figlio, l'aumento delle malattie trasmesse sessualmente, il fumo e il tipo di alimentazione.

Sicuramente il problema maggiore è legato all'età  della donna, sempre più spesso infatti, si aspetta troppo tempo prima di concepire il primo figlio. In una società  frenetica come la nostra, che pretende sempre più dalle persone, una donna utilizza gli anni in cui è più fertile per crearsi un proprio futuro, per prendersi una laurea che le permetterà  di mettere le basi per una carriera professionale.

Secondo Bill Ledger, non sono le donne che devono cercare di stare al passo con la società , ma è la società  che dovrebbe adattarsi secondo i parametri naturali che regolano i periodi di fertilità  delle donne. Purtroppo, raramente la società  viene in aiuto delle donne, problema che non si verifica solo quando si ha il desiderio di concepire un figlio ma anche una volta che il figlio è nato e magari, per via di malattie, la madre è costretta a stare a casa con il proprio bambino.

Un altro problema in forte crescita è legato all'obesità  e le infezioni sessuali. Fra le infezioni sessuali la clamidia negli ultimi dieci anni è raddoppiata, nei giovani under 19 della Gran Bretagna viene riscontrata nel 6% dei casi. Un'altra situazione preoccupante è l'aumento di uomini che presentano problemi di sterilità , sempre più spesso sia la qualità  che la quantità  di seme maschile risulta essere in calo.

Condividi questa pagina

Invia pagina

Approfondimenti sull'argomento

Cerca nel sito

Se non hai trovato quello che ti serve, o vuoi maggiori informazioni, utilizza il motore di ricerca

Annunci

Seguici sui Social Network

Universonline su G+
Universonline su Facebook