UniversONline.it

La pillola anti-fumo - La pillola anti-fumo

Continua
Universonline su Facebook
Universonline su G+

La pillola anti-fumo

pillola anti-fumo

Ormai gli scienziati pare sfornino nuove pillole per ogni tipo di male, l'ultima scoperta è la pillola anti fumo. Per ora la si vende solo negli States, ma fra pochi mesi arriverà anche in europa. L'hanno chiamata bupropione ed era usato fino a poco tempo fa come antidepressivo, fino a quando ci si accorse che i pazienti curati con questo medicinale smettevano di fumare spontaneamente. La Glaxo Wellcome, la casa produttrice del farmaco, la percentuale di pazienti che lasciano la sigaretta pare si aggiri intorno al 50%. Dopo un anno di cure affermano alla Glaxo il numero di ex fumatori che resistono tende a diminuire, in compenso sembra che il bupropione limiti l'aumento di peso, che è un problema classico di chi smette di fumare. Il medicinale pare agisca a livello dei recettori della dopamina (sostanza che è alla base di tutte le dipendenze) del cervello. Prima il fumo veniva esaminato come un vizio e non una patologia come in effetti è, oggi invece il tabagismo è a tutti gli effetti una malattia da curare e da non sottovalutare per tutte le conseguenze gravi che può creare. Un nuovo bisness per le case farmaceutiche che ora hanno un nuovo campo su cui investire, con una probabile nuova grande richiesta. Infatti la strada per la cura al tabagismo non è costretta al solo bupropione, anche perché la sua efficacia lascia ancora qualche dubbio. Nei dosaggi che venivano usati come anti depressivo il farmaco presentava alcuni effetti collaterali come convulsioni, questa era una delle motivazioni che non fecero sbarcare il farmaco anche in europa. Come farmaco anti fumo sarà impiegato in dosi basse e non potrà essere somministrato agli epilettici.

Condividi questa pagina

Invia pagina

Ti potrebbe interessare anche:

Cerca nel sito

Se non hai trovato quello che ti serve, o vuoi maggiori informazioni, utilizza il motore di ricerca

Annunci

Seguici sui Social Network

Universonline su G+
Universonline su Facebook