UniversONline.it

Costellazione Serpente (Serpens) - La costellazione del Serpente (in latino Serpens, genitivo Serpentis, abbreviata in Ser) una delle 34 costellazioni equatoriali

Continua
Universonline su Facebook

Costellazione: Serpens

Costellazione Serpente (Serpens)

La costellazione del Serpente (in latino Serpens, genitivo Serpentis, abbreviata in Ser) una delle 34 costellazioni equatoriali. Il periodo migliore per osservarla l'estate. Culmina al meridiano intorno alle ore 22 del 1 luglio e ha un'estensione di 637 gradi quadrati. Anche se non tutti ne sono a conoscenza, si tratta di una costellazione divisa in due parti: analizzando nell'insieme le stelle si scopre che questa costellazione rappresenta un serpente tenuto nelle mani da Ofiuco. la Testa del Serpente ( Serpens Caput ) si trova ad occidente di Ofiuco, mentre la Coda ( Serpens Cauda ) si trova ad est di Ofiuco. La stella alfa si trova nella Testa e si chiama Unukalhai.

Coordinate celesti (sistema equatoriale)
Declinazione centrale: 17 hrs, 30 min
Ascensione Retta centrale: 0
costellazione del Serpente

Costellazione molto antica che raffigura un serpente avvolto attorno al serpentario, situato di fianco alla costellazione di Ofiuco.

Stelle della costellazione e altri copri celesti

alfa Serpentis (Unukalhai, il collo del serpente), mag. 2.7, una gigante arancio distante 85 a.l.

beta Ser, distante 120 a.l., una stella bianco-azzurra di mag. 3.7, nella testa del serpente, con una compagna di 9º magnitudine visibile con un piccolo telescopio. Con un binocolo visibile nei pressi una stella di 7º magnitudine, senza alcun legame fisico con le due precedenti.

gamma Ser, mag. 3.9, una stella bianca distante 39 a.l.

delta Ser, distante 170 a.l., una stella bianca di mag. 4.2, con una compagna di mag. 5.2, visibile con un piccolo telescopio a forte ingrandimento.

theta Ser (Alya), distante 100 a.l., un'elegante coppia di stelle bianche di mag. 4.1 e 5.0, facilmente separabili con un piccolo telescopio.

nu Ser, distante 140 a.l., una steLla bianco-azzurra di mag. 4.3, con una compagna larga di 9º magnitudine visibile con un binocolo o un piccolo telescopio.

tau Ser, mag. 5.2, la pi brillante di un gruppo di otto stelle di 6º magnitudine, tutte visibili con un binocolo, vicino a beta Serpentis.

M 5 (NGC 5904), distante 27,000 a.l., un ammasso globulare di 6º magnitudine, visibile con un binocolo o un piccolo telescopio. considerato uno dei pi begli ammassi globulari dell'emisfero boreale, secondo solo al famoso M 13 in Hercules. Con un'apertura di 100 mm o pi se ne possono vedere il centro denso e luminoso e le regioni esterne screziate, con catene di stelle che si diramano verso l'esterno. Vicino a M 5 si trova 5 Serpentis. Una stella di 5º magnitudine con una compagna di 10º magnitudine. M 16 (NGC 6611), distante circa 8,000 a.l., un ammasso stellare irregolare, visibile con un binocolo o un piccolo telescopio. costituito da circa 50 stelle di 8º magnitudine o pi deboli, disperse su un'area all'incirca equivalente al diametro apparente della Luna. L'ammasso incorporato in una nebulosa chiamata Aquila, troppo debole per essere ben visibile con un telescopio per dilettanti, ma bellissima nelle fotografie a lunga esposizione.


Condividi questa pagina

Invia pagina

Ti potrebbe interessare anche:

Seguici sui Social Network

Universonline su Facebook