UniversONline.it

Latte materno e intelligenza, una nuova teoria - Salute: Essere allattati con late materno, secondo alcuni ricercatori inglesi, non porta nessun beneficio relativo allo sviluppo delle capacità cognitive o...

Continua
Universonline su Facebook
Universonline su G+

Latte materno e intelligenza, una nuova teoria

Latte materno e intelligenza

Essere allattati con late materno, secondo alcuni ricercatori inglesi, non porta nessun beneficio relativo allo sviluppo delle capacità cognitive o ad un accrescimento del quoziente intellettivo. I dettagli dello studio, condotto dal Medical Research Council e dall'università di Edimburgo (Scozia), sono stati pubblicati sul British Medical Journal.

Prima di arrivare a questa conclusione i ricercatori hanno esaminato poco più di 3 mila mamme statunitensi e quasi 5.500 bambini. Fra i parametri presi in considerazione, oltre al latte consumato nei primi mesi di vita, si è esaminato anche l'ambiente domestico, il tipo di educazione dei genitori e le condizioni socio economiche delle famiglie dove sono cresciuti i bambini.

Le prime teorie che presero in considerazione il legame fra latte materno e quoziente intellettivo dei bambini risalgono a 1929, da allora numerosi studi hanno cercato di far chiarezza senza però dare una spiegazione definitiva. Secondo quanto rilevato dal nuovo studio, è vero che mediamente i bambini allattati con latte materno sono più intelligenti, ma questo è dovuto al fatto che anche le rispettive madri erano mediamente più intelligenti rispetto al resto delle donne esaminate. Questa non sembrerebbe essere una novità, infatti, uno studio precedente, aveva evidenziato che le donne che allattavano al seno erano mediamente più colte e avevano un'intelligenza superiore rispetto alle mamme che invece optavano per il latte artificiale, nel campione esaminato anche queste ultime avrebbero potuto allattare al seno e la scelta non era dovuta a dei fattori fisici.

Secondo i ricercatori la loro ipotesi è confermata dal tipo di analisi che hanno svolto. Durante lo studio sono stati messi a confronto anche coppie di fratelli dove uno dei due veniva allattato al seno mentre l'altro con latte artificiale, in entrambi è sempre stato rilevatolo un livello del quoziente intellettivo molto simile, fatto che dimostrerebbe un'influenza dell'ambiente familiare e non del latte.

Il professor Geoff Der, ricercatore del Medical Research Council, evidenzia che sebbene allattare i bambini con il late materno da molteplici benefici come una riduzione delle infezioni, di malattie respiratorie, di problemi intestinali, ecc., fra questi non può però essere incluso quello relativo ad uno sviluppo maggiore del quoziente intellettivo.

Condividi questa pagina

Invia pagina

Approfondimenti sull'argomento

Cerca nel sito

Se non hai trovato quello che ti serve, o vuoi maggiori informazioni, utilizza il motore di ricerca

Annunci

Seguici sui Social Network

Universonline su G+
Universonline su Facebook