UniversONline.it

Dolore alle ossa con umidità e freddo - Il dolore alle ossa quando cambia il tempo è autosuggestione, o c'è veramente una spiegazione medica? Cerchiamo di rispondere a questa domanda attraverso due pubblicazioni scientifiche che potrebbero spiegarne l'origine

Continua
Universonline su Facebook
Universonline su G+

Dolore alle ossa con umidità e freddo

Dolore al ginocchio

Il dolore alle ossa quando cambia il tempo è autosuggestione, o c'è veramente una spiegazione medica? Cerchiamo di rispondere a questa domanda attraverso due pubblicazioni scientifiche che potrebbero spiegarne l'origine, in conclusione forniremo anche una serie di possibili cause del dolore alle ossa. Stando ai risultati di uno studio americano, non esiste nessuna correlazione tra umidità e freddo, o più in generale il cattivo tempo, e i dolori articolari. Se quindi avete dolore al ginocchio, alla spalla, alla gamba, ecc, non è colpa della pioggia. C'è però un'altra indagine, condotta da un gruppo di ricercatori del Tufts (New England Medical Center) di Boston, che ha rilevato una correlazione tra un peggioramento, o un miglioramento, dei dolori al ginocchio in chi soffre di osteoartrite e i cambiamenti climatici di pressione atmosferica e temperatura dell'aria.

Iniziamo con esaminare i risultati della ricerca pubblicata sul British Medical Journal (Association between rainfall and diagnoses of joint or back pain: retrospective claims analysis - Doi: 10.1136/bmj.j5326). Secondo gli autori non c'è nessuna correlazione tra un peggioramento dei dolori alle ossa o articolari (quali ad esempio: mal di schiena, artriti, artrosi, artrosi, ecc.) e il tempo atmosferico. Si è arrivati a questa conclusione dopo aver esaminato i dati di alcuni registri di Medicare (un programma di assicurazione medica amministrato dal governo degli Stati Uniti). Complessivamente, sono state studiate le informazioni contenute in oltre 11 milioni di certificati medici, relativi a circa 1 milione mezzo di americani con più di 65 anni, presentati all'ente tra il 2008 e il 2012. Tali informazioni sono state poi incrociate con i dati climatici rilevati dalle stazioni meteorologiche dell'Atmospheric Administration e del National Oceanic.

In base a quanto osservato, non sussiste nessun legame significativo tra eventuali dolori articolari, mal di schiena, dolore alle ossa, ecc., e le precipitazioni temporalesche. È quindi infondata la convinzione che l'eventuale comparsa di questi disturbi possa segnalare l'arrivo del cattivo tempo. Anupam B Jena, prima autrice della ricerca, spiega che nei certificati medici non è stata rilevata alcuna correlazione tra le visite mediche per mal di schiena, o dolori articolari, e la pioggia. Affidarsi a questi dolori per fare delle ipotesi sulle previsioni è quindi poco affidabile.

Gli autori della ricerca forniscono però una possibile spiegazione sul perché questa convinzione sia tanto diffusa. Il cervello umano crea dei collegamenti (delle "ancore") e se il ginocchio fa male quando piove si tende ad incolpare il brutto tempo ma, se il ginocchio fa male quando non piove, si da meno peso, e questo collegamento non viene creato. Nel primo caso l'evento rimane quindi più impresso nella memoria e tale idea, che i due fattori siano collegati, cresce con il tempo. Tale legame viene però smontato nel momento in cui ci si concentra sui dati scientifici non alterati dalla memoria. Le informazioni raccolte nello studio dimostrano infatti che durante i giorni piovosi circa il 6,35 per cento delle persone accusavano dolori articolari e mal di schiena, il dato relativo ai giorni dove non ha piovuto non era però molto diverso. In questo caso tali sintomi sono stati accusati dal 6,39 per cento delle persone. Se si dovesse veramente provare più dolore al variare del tempo, questo aspetto sarebbe dovuto emergere nei dati raccolti, cosa che non è stata rilevata.

Dolore alle ossa

Alla luce dei dati dello studio appena riportato si potrebbe quindi ipotizzare che non ci sia nessun legame tra il dolore alle ossa e il tempo atmosferico. C'è però un'altra ricerca, pubblicata sull'American Journal of Medicine (Changes in Barometric Pressure and Ambient Temperature Influence Osteoarthritis Pain - Doi: DOI: 10.1016/j.amjmed.2006.07.036), che dimostra che in alcuni casi ci potrebbe essere effettivamente una relazione. Si tratta di quei casi dove si soffre di osteoartrite del ginocchio (nota in campo medico come gonartrosi).

Per evitare che i dati fossero viziati dalle convinzioni dei pazienti, sondaggi dove si chiede se si sente più dolore al ginocchio quando piove potrebbero infatti essere alterati da spetti psicosomatici, i ricercatori della Tufts University sono partiti da alcune informazioni raccolte in precedenza nel corso di un altro studio dove si doveva misurare l'effetto di un particolare farmaco su un campione di pazienti colpiti da osteoartrite del ginocchio. Tali informazioni, come nello studio di cui abbiamo parlato in precedenza, sono state poi incrociate con i dati meteorologici rilevati dall'agenzia federale preposta agli studi oceanografici e climatici.

Tutti i pazienti, un campione di 200 persone, durante un periodo di osservazione di tre mesi dovevano riferire periodicamente l'attenuarsi o l'aggravarsi del dolore al ginocchio. Tali informazioni, incrociate con i dati meteorologici, sono risultate essere abbastanza attendibili e dimostrano che il dolore tende a diventare più acuto quando la pressione atmosferica scende e il tempo è più brutto.

Attualmente questo è però uno dei pochi studi che ha rilevato una correlazione tra clima e dolore, inoltre si riferisce unicamente ai casi di dolore al ginocchio dovuti ad osteoartrite. Nessuna correlazione sembrerebbe sussistere in tutti gli altri casi di dolore alle ossa.

Cause del dolore alle ossa

Cause dolore osseo

Prima di vedere quali potrebbero essere alcune possibili cause, cerchiamo di capire esattamente che cosa è il dolore alle ossa. Si tratta di un dolore intenso che si percepisce non solo quando ci si muove ma anche quando si rimane fermi a riposo. Differisce quindi dal dolore ai muscoli o alle articolazioni in quanto, in questi casi, si avverte solo quando ci si muove.

Di solito, questo tipo di dolore è associato a malattie o traumi che interferiscono con il normale funzionamento delle ossa o la loro struttura. Dietro al dolore alle ossa ci possono essere diverse patologie quali, ad esempio: cancro alla prostata, iperparatiroidismo, leucemia, malattia da graffio di gatto (MGG nota anche come bartonellosi), metastasi ossee, Morbo di Paget, sifilide, tumore alle ossa, ecc..

Essendoci diverse cause, non esiste un unico rimedio per il dolore alle ossa. La soluzione migliore per attenuare il disturbo si potrà scegliere solo dopo averne identificato l'origine. L'eventuale assunzione di antidolorifici potrebbe infatti ridurre temporaneamente il fastidio ma non eliminerebbe la causa scatenante. In determinate circostante potrebbe essere necessaria una terapia antibiotica mentre in altri casi solo un intervento chirurgico può essere risolutivo. Nei casi di osteoporosi, si potrebbero avere dei benefici con una supplementazione di vitamina D e calcio.

Nei casi in cui il dolore alle ossa non sparisca nel giro di qualche giorno, o se fosse associato ad una riduzione dell'appetito, perdita di peso o a un senso di stanchezza cronica, si consiglia di consultare immediatamente il proprio medico. Come accennato, alla base del problema ci possono essere diverse condizioni, alcune anche molto gravi che richiedono l'intervento di uno specialista. Bisognerebbe inoltre recarsi al Pronto Soccorso in tutti quei casi in cui il dolore sia associato ad un trauma, ci potrebbe infatti essere una frattura che richiede l'immobilizzazione dell'area.

Condividi questa pagina

Invia pagina

Approfondimenti sull'argomento

Cerca nel sito

Se non hai trovato quello che ti serve, o vuoi maggiori informazioni, utilizza il motore di ricerca

Annunci

Seguici sui Social Network

Universonline su G+
Universonline su Facebook