UniversONline.it

Costellazione Drago (Draco) - La costellazione del Dragone (in latino Draco, genitivo Draconis, abbreviata in Dra) una delle 18 costellazioni dell'emisfero boreale

Continua
Universonline su Facebook

Costellazione: Draco

Costellazione Drago (Draco)

La costellazione del Dragone (in latino Draco, genitivo Draconis, abbreviata in Dra) una delle 18 costellazioni dell'emisfero boreale (emisfero nord). Appartiene al gruppo delle costellazioni circumpolari, quelle visibili (condizioni meteorologiche e inquinamento luminoso permettendo) in un qualsiasi notte dell'anno. Culmina al meridiano intorno alle ore 22 del 25 maggio e ha un'estensione di 1083 gradi quadrati. Si tratta di una costellazione molto estesa che si snoda fra le due Orse. La stella alfa si chiama Thuban.

Coordinate celesti (sistema equatoriale)
Declinazione centrale: 15 hrs
Ascensione Retta centrale: +60
costellazione del Dragone

La costellazione del drago situata nel polo nord celeste, mitologicamente questa costellazione raffigura il drago che fu ucciso da Ercole per rubare le mele d'oro dal giardino di Esperidi. Nonostante questa costellazione sia di dimensioni notevoli, poco luminosa e difficilmente distinguibile. Draco contiene il polo dell'eclittica.

Stelle della costellazione e altri copri celesti

alfa Draconis (Thuban), mag. 3.7. una stella bianca distante 230 a.l. Nel 2800 a.C. era la stella polare, ma ha lasciato questo posto all'attuale Polaris per effetto della precessione.

beta Dra (Rastaban o Alwaid), mag. 2.8, una supergigante gialla distante 270 a.l., nella testa del Drago.

gamma Dra (Eltanin, la testa del drago), mag. 2.2. la stella pi brillante della costellazione, una gigante arancione distante 100 a.l.

mu Dra (Arrakis), distante 85 a.l., una doppia stretta con componenti entrambe di mag. 5.8 e di color crema. Per separare le due stelle, che orbitano l'una intorno all'altra con un periodo di 480 anni, necessaria un'apertura di almeno 100 mm e un forte ingrandimento.

nu Dra, distante 120 a.l., una coppia di stelle bianche di mag. 4.9, visibili anche con i pi modesti telescopi, ed considerata come una delle pi belle doppie visuali.

omicron Dra, distante 400 a.l., una stella gialla di mag. 4.7 con una compagna di mag. 8.2 visibile con un piccolo telescopio.

psi Dra, distante 75 a.l., una stella gialla di mag. 4.6 con una compagna gialla di mag. 5.8 visibile con un piccolo telescopio o un buon binocolo.

16-17 Dra una coppia larga di stelle bianco-azzurre di 5º magnitudine, distanti 330 a.l., facilmente visibili con un binocolo. Con un'apertura di 60 mm e un forte ingrandimento si pu vedere che una delle due stelle ha a sua volta una compagna di mag. 6.6.

39 Dra, distante 170 a.l., un altro bel sistema triplo, le cui due componenti pi brillanti, di mag. 5.0 e 7.1, appaiono nei binocoli come una binaria larga gialla e blu. Con un'apertura di almeno 60 mm e un forte ingrandimento si pu vedere che la stella pi brillante ha una compagna di mag. 7.7.

NGC 6543, distante 1700 a.l., una nebulosa planetaria di 9º magnitudine, una delle pi brillanti. Nei telescopi per dilettanti appare come un disco irregolare verde-azzurro, simile a una stella sfocata.


Condividi questa pagina

Invia pagina

Seguici sui Social Network

Universonline su Facebook