UniversONline.it

Astronomia: La stazione spaziale sarÓ completata nel 2010 - Articoli di astronomia - Fra quattro anni, nel 2010, la stazione spaziale internazionale (Iss) sarÓ completamente assemblata e potrÓ essere finalmente...

Continua
Universonline su Facebook

La stazione spaziale sarÓ completata nel 2010

Stazione spaziale internazionale (Iss)

Fra quattro anni, nel 2010, la stazione spaziale internazionale (Iss) sarÓ completamente assemblata e potrÓ essere finalmente operativa al cento percento. Queste sono le previsioni delle cinque agenzie spaziali responsabili del progetto che vede il coinvolgimento di America, Europa, Giappone, Russia e Canada.

Durante una conferenza stampa che ha visto la partecipazione di tutte e cinque le agenzie spaziali coinvolte, Michael Griffin, dirigente della Nasa, ha spiegato che se non si presenteranno complicazioni nei prossimi sedici voli che serviranno per portare a termine la costruzione della stazione spaziale, quattro anni saranno pi¨ che sufficienti e c'Ŕ ampio margine nell'ipotizzare l'inizio dell'anno fiscale del 2010 come data per il completamento del progetto.

Per riuscire a completare nei tempi prestabiliti la stazione spaziale, sarÓ di particolare importanza la ripresa dei voli dello shuttle previsti per il prossimo maggio (2006).

La Stazione spaziale internazionale

La Stazione Spaziale Internazionale Ŕ frutto di una collaborazione senza precedenti che vede la collaborazione di ben sedici nazioni. Nel 1998 fu lanciato nello spazio mediante un razzo russo Proton il primo elemento dell'International Space Station (ISS), il modulo russo "Zarya Control Module". I primi astronauti a mettere piede sulla Iss sono stati due russi e un americano: Sheperd, Gidzenko e Krikaliev.

La Iss Ŕ ben visibile anche ad occhio nudo nei frequenti passaggi che fa sopra le nostre teste, circa venti volte al mese. Sebbene sia pi¨ brillante delle stelle, si vede per˛ solo un piccolo puntino nel cielo. Anche con l'ausilio di un telescopio non Ŕ facile osservare nel dettaglio la stazione spaziale in quanto si muove molto velocemente.


Condividi questa pagina

Invia pagina

Ti potrebbe interessare anche:

Altri articoli correlati

Cerca nel sito

Se non hai trovato quello che ti serve, o vuoi maggiori informazioni, utilizza il motore di ricerca

Seguici sui Social Network

Universonline su Facebook