UniversONline.it

Astronomia : Eclissi ad effetto - Eclissi ad effetto - E' da quest'ultima considerazione che alcuni ricercatori americani hanno intuito e ora confermato

Continua
Universonline su Facebook

Eclissi ad effetto

null

KH 15D una stella simile al Sole lontana pi di 2000 anni luce. Non sarebbe molto interessante se non fosse per un curioso particolare: sparisce alla vista dei telescopi a intervalli regolari per poi riapparire 18 giorni dopo. Simili eventi sono tipici di una binaria a eclisse, ovverosia di una stella che viene periodicamente eclissata da una compagna che le orbita attorno. Solo che in questo caso l'oscuramento troppo prolungato nel tempo, come se a provocarlo non fosse una semplice stella dalla forma sferica ma una lunga striscia opaca.

E' da quest'ultima considerazione che alcuni ricercatori americani hanno intuito e ora confermato in una conferenza la natura dell'oggetto che oscura la stella. Si tratta di una densa nube di polveri a forma di arco che le orbita vicino in poco pi di 48 giorni. La sua presenza non sorprende: con una et di soli 3 milioni di anni la stella molto giovane e quasi certamente ancora circondata da un disco di gas e polveri. E non sorprende neanche il fatto che parte di questa polvere si sia addensata a formare un lungo arco.

Evidentemente deve esserci un oggetto oscuro e massiccio che con la sua attrazione sta catturando la polvere vicina facendole assumere, per noi che osserviamo dalla Terra, la forma di un arco allungato. Questo oggetto potrebbe essere un pianeta in fase di formazione ed quest'ultima ipotesi a suscitare grandi entusiasmi. La stella molto simile al Sole adolescente e il disco che la circonda sarebbe analogo a quello che avrebbe dato origine ai pianeti del nostro Sistema Solare. Ma meglio non illudersi: molti astronomi hanno gi fatto notare che KH 15D ancora troppo giovane per essere gi madre.

Luca Nobili


Condividi questa pagina

Invia pagina

Ti potrebbe interessare anche:

Cerca nel sito

Se non hai trovato quello che ti serve, o vuoi maggiori informazioni, utilizza il motore di ricerca

Seguici sui Social Network

Universonline su Facebook