UniversONline.it

Energia solare, i deserti sono una possibile risorsa - Scienze - Il futuro dell'energia risiede nelle fonti rinnovabili come l'energia solare e l'energia eolica

Continua
Universonline su Facebook
Universonline su G+

Energia solare, i deserti sono una possibile risorsa

Energia solare e deserti

Il futuro dell'energia risiede nelle fonti rinnovabili come l'energia solare e l'energia eolica, per quanto riguarda la prima, il pianeta dispone di una risorsa apparentemente "arida", ma in realtà molto importante considerando che da sola potrebbe fornire corrente a tutto il mondo. Le zone desertiche, come ad esempio il deserto del Sahara, per anni non sono state prese in considerazione come risorse, sembra però che le cose siano cambiate e da un rapporto del Programma delle Nazioni Unite per l'Ambiente s'inizia a pensare come poter tutelare queste zone e sfruttarle attraverso le nuove tecnologie.

Shafqat Kakakhel, direttore esecutivo del Programma delle Nazioni Unite per l'Ambiente, evidenzia che i deserti hanno un potenziale non sfruttato, non solo dal punto di vista dell'energia e quindi economico, ma anche sotto l'aspetto biologico (coltivazione di piante farmaceutiche). I deserti hanno quindi un vero e proprio potenziale economico dal duplice vantaggio, la produzione di energia pulita in paesi come l'Africa potrebbe fornire anche i mezzi di sussistenza per diminuire la povertà e raggiungere gli obiettivi di sviluppo che sono stati fissati dalla comunità internazionale.

L'uomo dovrebbe imparare dal passato, con la crescita demografica e tecnologica, non si potrà fare più affidamento sulle fonti energetiche non rinnovabili perché ogni volta che si arriverà all'esaurimento di queste, inesorabilmente bisognerà cercarne di nuove con conseguenti crisi economiche e un notevole dispendio di risorse per adattare le varie strutture e tecnologie affinché siano in grado di sfruttare la nuova potenziale risorsa. La soluzione ai problemi è già presente, bisogna iniziare concretamente il passaggio alle fonti energetiche rinnovabili.

Uno dei problemi attuali che limitano l'espandersi delle centrali che sfruttano le fonti rinnovabili sono i costi, sfruttare l'energia atomica, il petrolio, il carbone, ecc. comporta dei costi inferiori almeno in apparenza. Non si considera l'impatto ambientale e i possibili rischi che ci sono per la salute delle persone che potrebbero superare di gran lunga i costi di costruzione e mantenimento di tali tipi di centrali. Il nucleare viene considerata un tipo di energia con un basso effetto inquinante, se però qualcosa non dovesse funzionare bene come avvenuto già in passato, può creare dei danni molto gravi, senza considerare poi che una volta finita la "vita" della centrale rimangono delle scorie altamente inquinanti.

E' auspicabile che nel futuro della produzione dell'energia ci siano sempre più centrali geotermoelettriche, centrali eoliche, centrali idroelettriche e centrali solari. Attualmente, fra i principali svantaggi delle fonti rinnovabili, c'è la conversione dell'energia non sempre ottimale e in altri casi come ad esempio nell'energia solare il costo dei materiali. Grazie alla ricerca si stanno studiando nuove strade per abbattere i costi di produzione e migliorare l'efficienza. Secondo alcuni studi condotti qualche anno fa, per sopperire all'intero fabbisogno energetico dell'Italia, sarebbe sufficiente una superficie quadrata con un lato di 30 km ricoperta da celle fotovoltaiche aventi un'efficienza di conversione dell'energia solare uguale o anche minore di quelle reperibili nel 2001, oggi probabilmente la superficie si potrebbe ridurre ulteriormente.

Condividi questa pagina

Invia pagina

Ti potrebbe interessare anche:

Altri articoli correlati

Cerca nel sito

Se non hai trovato quello che ti serve, o vuoi maggiori informazioni, utilizza il motore di ricerca

Annunci

Seguici sui Social Network

Universonline su G+
Universonline su Facebook