UniversONline.it

Il Sudafrica vince la battaglia per i farmaci generici - Il governo del Sud Africa ha vinto la sua causa contro 39 compagnie farmaceutiche

Continua
Universonline su Facebook
Universonline su G+

Il Sudafrica vince la battaglia per i farmaci generici

farmaci generici

Il governo del Sud Africa ha vinto la sua causa, breve ma molto pubblicizzata, contro 39 compagnie farmaceutiche sulla questione del diritto di importare farmaci generici contro l'AIDS. I farmaci generici sono medicinali che riproducono esattamente i farmaci brevettati, il cui brevetto è però ormai scaduto. Non solo le compagnie farmaceutiche hanno cessato la loro azione mirata a fermare il Sud Africa dalle pratiche per tali "importazioni parallele", ma sembra anche di capire che queste dovranno farsi carico di tutte le spese legali connesse al processo.

Si calcola che in Sud Africa vi siano 4,7 milioni tra sieropositivi e malati di AIDS. Le compagnie farmaceutiche hanno subito forti pressioni dalle associazioni umanitarie e dai gruppi di attivisti per l'AIDS, i quali le accusano di arricchirsi alle spalle di un Paese con una condizione di salute pubblica disastrosa. La sentenza della Corte affida ora al governo sudafricano il compito di fornire ai malati di AIDS i più economici medicinali generici. Per esempio, mentre la versione brevettata del farmaco antifungo di Pfizer, il Fluconazole, utilizzato per trattare certe infezioni correlate al virus HIV costa al governo sudafricano circa 3,5 dollari, mentre la versione generica del farmaco ne viene a costare appena 24 centesimi.

L'azione legale è stata intrapresa dalle case farmaceutiche nel 1998 per opporsi alla sezione 15c del codice medico del Sud Africa, introdotta nel 1997 per permettere l'abrogazione delle condizioni concernenti la vendita dei farmaci brevettati. Il caso è giunto alla corte Suprema di Pretoria nel marzo di quest'anno ed è stato velocemente sospeso fino al 17 aprile. Dopo neanche 48 ore dalla riapertura del processo Stephanus Cilliers, avvocato delle compagnie farmaceutiche, ha detto al giudice: "Con il consenso di entrambe le parti, semplicemente chiediamo a Vostro Onore di annotare che l'istanza è stata ritirata".

Oltre ad aver messo in primo piano il governo sudafricano nella lotta contro questa pandemia, l'evento può segnare un punto di svolta per le case farmaceutiche. Oltre alla perdita del profitto diretto per la vendita dei farmaci generici al Sud Africa, poterebbe andare incontro anche ad una perdita indiretta - i più economici medicinali generici potrebbero essere reintrodotti nelle regioni occidentali attraverso il mercato nero, mettendo così in ginocchio il mercato dei farmaci contro l'AIDS. Inoltre i trattamenti contro l'HIV potrebbero rappresentare solamente la punta dell'iceberg. Nazioni come il Sud Africa potrebbero manifestare la necessità di farmaci generici anche per altri mali come la tubercolosi e la malaria. Nella peggiore delle ipotesi il mercato dei farmaci potrebbe dividersi in due parti, da una a basso volume e ad alto margine di vendita nell'ovest ad una senza alcun margine di mercato nel mondo sviluppato.

Condividi questa pagina

Invia pagina

Ti potrebbe interessare anche:

Articoli di medicina e salute correlati

Cerca nel sito

Se non hai trovato quello che ti serve, o vuoi maggiori informazioni, utilizza il motore di ricerca

Annunci

Seguici sui Social Network

Universonline su G+
Universonline su Facebook