UniversONline.it

Il pomodoro tiene giovane la pelle - Salute: Il pomodoro combatte l'invecchiamento e aiuta a tenere giovane la pelle grazie a licopene, un atiossidante.

Continua
Universonline su Facebook
Universonline su G+

Il pomodoro tiene giovane la pelle

Il pomodoro tiene giovane la pelle

I ricercatori del CNR hanno scoperto una nuova proprietÓ del pomodoro, l'ortaggio possiede delle proprietÓ che aiutano a tenere giovane la pelle. In passato sempre il CNR era riuscito a realizzare delle buste ecologiche partendo dalle bucce del pomodoro.

La ricerca che ha consentito la realizzazione del processo in grado di estrarre il licopene, Ŕ stata condotta congiuntamente dalle sezioni di Bari e Lecce dell'Istituto di scienze delle produzioni alimentari (Ispa) del Cnr, inoltre c'Ŕ stato il supporto dell'universitÓ di Lecce e della societÓ Pierre Chimica srl.

Il licopene Ŕ una sostanza responsabile del colore rosso del pomodoro. E' un antiossidante naturale in grado di proteggere le cellule dall'invecchiamento. L'organismo umano non Ŕ in grado di sintetizzare il licopene, l'unico modo di assumerlo Ŕ tramite l'alimentazione.

Alcune ricerche hanno dimostrato che il modo migliore per far assumere il licopene all'organismo Ŕ dopo la cottura e la trasformazione in sugo, succo, sotto forma di salsa, ecc, in questo modo si riceve un'adeguata protezione antiossidante.

Grazie alla tecnica messa in pratica dai ricercatori del CNR, si Ŕ riusciti ad estrarre il licopene per la realizzazione di una crema cosmetica assolutamente naturale e priva di qualunque tossicitÓ, in questo modo si potranno sfruttare le proprietÓ antiossidanti dei pomodori anche al di fuori dell'alimentazione.

Il licopene utilizzato per la realizzazione della crema Ŕ stato estratto da pomodori coltivati senza l'utilizzo di solventi organici. L'istituto di ricerca tiene infatti a precisare che si tratta di un prodotto a tutti gli effetti biologico.

Per ottenere la sostanza contro l'invecchiamento, si parte dal pomodoro fresco, dopo la separazione dai semi, componenti fibrose e acqua viene omogeneizzato e trasformato in un concentrato che una volta disidratato si riduce in polvere. Una volta ottenuta la polvere la sostanza viene trasferita nell'impianto pilota e sottoposta ad estrazione con CO2 supercritica. Questo Ŕ un particolare principio fisico dove gas sottoposti a pressione sufficientemente elevata e ad una certa temperatura (condizione supercritica), possono liquefare ed essere utilizzati come solventi per l'estrazione di principi e essenze naturali vegetali.

Condividi questa pagina

Invia pagina

Approfondimenti sull'argomento

Cerca nel sito

Se non hai trovato quello che ti serve, o vuoi maggiori informazioni, utilizza il motore di ricerca

Annunci

Seguici sui Social Network

Universonline su G+
Universonline su Facebook