UniversONline.it

Autunnopatici o non ? - Salute: Autunnopatici o non ? - L'estate è finita e la sindrome depressiva da rientro vacanze si fa sentire, da sempre una leggera

Continua
Universonline su Facebook

Autunnopatici o non ?

Autunnopatici

L'estate è finita e la sindrome depressiva da rientro vacanze si fa sentire, da sempre una leggera malinconia invade i "vacanzieri" nuovamente al lavoro; è una teoria antichissima quella dell'influenza stagionale sull'umore risale almeno a quattro secoli prima di Cristo. E' veramente cosà¬? L'influsso negativo dell'autunno sull'umore non è una semplice credenza, è stato confermato e documentato da studi e ricerche sui comportamenti meccanici che sono all'origine del malessere.

I soggetti più vulnerabili all'influenza autunnale sono coloro i quali soffrono di una sindrome depressiva; i sintomi della depressione si accentuano ed è più difficile curarli rispetto al periodo estivo, periodo in cui si è agevolati dall'influenza positiva del sole. Si è cercato di porre rimedio a ciò ricorrendo a una maggiore somministrazione sui depressi di vitamina D, ma i risultati sono effimeri. Oltre ai depressi cronici sono particolarmente vulnerabili all'autunno i pazienti con disturbi alimentari, bulimia e anoressia, e coloro che tendono all'abuso e alla dipendenza alcolica. Ma non per tutti coloro che soffrono di disturbi psichiatrici l'autunno è un dramma, è stato infatti riscontrato un calo degli episodi di ansia acuta nei pazienti che soffrono di attacchi di panico.

Ma qual è la differenza tra autunnopatici e non?

I pazienti soggetti a depressione autunnale mostrano rispetto a coloro che di depressione soffrono sempre e ai soggetti normali, un tono alterato del sistema nervoso vegetativo, un'aumentata attività  ortosimpatica e una ridotta attività  parasimpatica, inoltre è stata riscontrata una significativa riduzione degli ormoni tiroidei T4. Recenti studi condotti in Alaska dimostrano anche alterazioni nella produzione di melatonina, cortisolo e, negli uomini, di testosterone. Niente paura non mancano cure specifiche e farmaci che cercano di porre rimedio alle alterazioni fisiologiche e stagionali, la "Light Therapy", ad esempio basata sulla somministrazione di luce e melatonina.

Alcuni consigli? Datevi da fare! Riempite le vostre giornate, iniziate con una buona dose di attività  fisica all'aperto nelle prime ore mattutine, controllate la vostra dieta, l'assunzione di alcool e fumo che probabilmente nell'ultimo periodo è salita alle stelle, rendete più graduale il cambiamento, evitate di perdere il vostro equilibrio psicofisico, progettate nuove attività  autunnali e…. le vacanza sono finite, forza e coraggio! buon lavoro a tutti!


Condividi questa pagina

Invia pagina

Ti potrebbe interessare anche:



Cerca nel sito

Se non hai trovato quello che ti serve, o vuoi maggiori informazioni, utilizza il motore di ricerca

Annunci

Seguici sui Social Network

Universonline su Facebook