UniversONline.it

Costellazione Orsa Maggiore (Ursa Major) - La costellazione dell'Orsa Maggiore (in latino Ursa Major, genitivo Ursae Majoris, abbreviata in UMa) una delle 18 costellazioni dell'emisfero boreale

Continua
Universonline su Facebook

Costellazione: Ursa majo

Costellazione Orsa Maggiore (Ursa Major)

La costellazione dell'Orsa Maggiore (in latino Ursa Major, genitivo Ursae Majoris, abbreviata in UMa), nota anche come il Grande Carro, una delle 18 costellazioni dell'emisfero boreale (emisfero nord). Appartiene al gruppo delle costellazioni circumpolari, quelle visibili (condizioni meteorologiche e inquinamento luminoso permettendo) in un qualsiasi notte dell'anno. Culmina al meridiano intorno alle ore 22 dell'11 aprile e ha un'estensione di 1280 gradi quadrati. La stella alfa si chiama Dubhe. L'asterismo (un aggregato di stelle) del Grande Carro identifica solo una parte dell'Orsa Maggiore che molto pi estesa.

Coordinate celesti (sistema equatoriale)
Declinazione centrale: 11 hrs
Ascensione Retta centrale: +50
costellazione dell'Orsa Maggiore

Questa la terza costellazione in ordine di grandezza, sicuramente la costellazione pi conosciuta. Contiene la nana rossa Lalande 21185, mag. 7.5, distante 8.1 a.l., la quarta stella pi vicina al nostro sistema solare. Questa stella si pensa possa ospitare un sistema solare simile al nostro. All'interno dell'orsa maggiore vi sono anche delle galassie, alcune delle quali sono osservabili con un telescopio amatoriale.

Stelle della costellazione e altri copri celesti

alfa Ursae majoris (Dubhe, l'orsa), mag. 1.8, una gigante gialla distante 75 a.l. Ha una compagna molto stretta di mag. 4.8, visibile solo con un telescopio di almeno 220 mm, che le ruota intorno con un periodo orbitale di 44 anni.

beta UMa (Merak, lombo), mag. 2.4, una stella bianca distante 62 a.l.

gamma UMa (Phecda, coscia), rnag. 2.4, una stella bianca distante 75 a.l.

delta UMa (Megrez, radice della coda), mag. 3.3, una stella bianca distante 65 a.l.

epsilon UMa (Alioth), distante 78 a.l., una stella bianca variabile tra mag. 1.7 e 1.8 con un periodo di 5.1 giorni.

zeta UMa (Mizar), mag. 2.3, una celebre stella multipla. Con buoni occhi, o con un binocolo, visibile una compagna di mag. 4.0, Alcor. Mizar distante 60 a.l., dalla Terra e Alcor 80 a.l., troppo discoste per far parte di una autentica binaria. Con un piccolo telescopio si pu vedere che Mizar ha un'altra compagna di mag. 4.0, pi vicina ad essa e con la quale legata fisicamente. Questa stella fu scoperta con un telescopio da Giovanni Riccioli, nel 1650. Nel 1889, E. C. Pickering scopr che Mizar anche una binaria spettroscopica. La compagna di Mizar un'altra binaria spettroscopica, e tale anche Alcor.

eta UMa (Benetnasch o Alkaid), mag. 1.9, una stella bianco-azzurra distante 160 a.l.

nu UMa, distante 150 a.l., una gigante arancio di mag. 3.5, con una compagna verde di mag. 9.7 visibile con un piccolo telescopio.

xi UMa, distante 25 a.l., la prima stella doppia di cui fu calcolata l'orbita. Le sue due componenti gialle (entrambe binarie spettroscopiche), di mag. 4.4 e 4.8, orbitano l'una intorno all'altra con un periodo di 60 anni. Per la maggior parte del tempo sono separabili con un piccolo telescopio, ma verso il 1992, quando erano alla loro distanza minima, erano separabili solo con un'apertura di almeno 150 mm.

23 UMa, distante 82 a.l., una stella bianca di mag. 3.7, con una compagna larga di mag. 9.3 visibile con un piccolo telescopio.

M 81 (NGC 3031) una bella galassia spirale di 8º magnitudine, una delle pi brillanti di tutto il cielo, visibile con un piccolo telescopio come una macchia debolmente luminosa, notevolmente pi brillante verso il centro. Essa copre circa met del diametro apparente della Luna. Nel medesimo campo visivo, 0.5 a nord, si trova M 82; le due galassie sono alla stessa distanza da noi e sono collegate.

M 82 (NGC 3034) una galassia vicina a M 81, ma meno brillante. Appare come una macchia allungata ed ufficialmente classificata come "peculiare". Le fotografie a lunga esposizione mostrano che una galassia spirale, vista di profilo, che interagisce con un'enorme nube di gas e polvere.

M 97 (NGC 3587), distante 2600 a.l., una grande ma oscura nebulosa planetaria, comunemente chiamata Nebulosa Civetta.

M 101 (NGC 5457) una famosa galassia spirale distante 23 milioni di a.l. Le fotografie a lunga esposizione mostrano che una galassia visibile di faccia, con bracci di spirale molto ben sviluppati, ma chi la osserva con un piccolo telescopio deve accontentarsi d'intravederla come una macchia di 9º magnitudine, grande pi della met del diametro apparente della Luna.


Condividi questa pagina

Invia pagina

Ti potrebbe interessare anche:

Seguici sui Social Network

Universonline su Facebook