UniversONline.it

Costellazione Idra Femmina (Hydra) - La costellazione dell'Idra (in latino Hydra, genitivo Hydrae, abbreviata in Hya) una delle 34 costellazioni equatoriali

Continua
Universonline su Facebook

Costellazione: Hydra

Costellazione Idra Femmina (Hydra)

La costellazione dell'Idra (in latino Hydra, genitivo Hydrae, abbreviata in Hya) una delle 34 costellazioni equatoriali. Il periodo migliore per osservarla la primavera. Culmina al meridiano intorno alle ore 22 del 15 aprilee ha un'estensione di 1303 gradi quadrati. La stella alfa si chiama Alphard.

Coordinate celesti (sistema equatoriale)
Declinazione centrale: 12 hrs
Ascensione Retta centrale: -12
costellazione dell'Idra

Questa la costellazione pi grande del cielo, nonostante questo non facile da individuare a causa della sua flebile luminosit. L'unico oggetto veramente visibile la sua stella Alphard che rappresenta il cuore del serpente. La costellazione intera copre un raggio di 100, questa costellazione simboleggia il serpente dalle tante teste che fu ucciso da Ercole.

Stelle della costellazione e altri copri celesti

alfa Hydrae (Alphard, "la solitaria"), mag. 2.0, una gigante arancio distante 130 a.l.

beta Hya, mag. 4.3, una stella bianco-azzurra distante 270 a.l.

gamma Hya, mag. 3.0, una gigante gialla distante 105 a.l.

delta Hya, mag. 4.2, una stella bianco-azzurra distante 140 a.l.

epsilon Hya, distante 110 a.l., una bella ma difficile stella doppia dai colori contrastanti, che richiede un'apertura di almeno 75 mm e un alto potere di risoluzione. Le stelle sono di colore giallo e azzurro, di mag. 3.5 e 6.9.

54 Hya, distante 150 a.l., una doppia con componenti gialla e purpurea di mag. 5.2 e 7.1, facilmente visibili con un piccolo telescopio.

R Hya, distante 330 a.l., una gigante rossa variabile simile a Mira Ceti. Essa fluttua tra la 4º e la 10º mag. con un periodo di 386 giorni.

U Hya una stella variabile di colore rosso cupo che fluttua irregolarmente tra mag. 4.8 e 5.8. La sua distanza incerta.

M 48 (NGC 2548), distante 3000 a.l., un ammasso di circa 80 stelle, a malapena visibile ad occhio nudo ma facilmente visibile con un binocolo. Ha una forma pi o meno triangolare e copre un'area di cielo equivalente alla grandezza apparente della Luna. Si pu vedere bene con i telescopi per dilettanti con un basso ingrandimento.

M 83 (NGC 5236) una grande galassia spirale di 8º magnitudine, vista di faccia, visibile con un piccolo telescopio. Ha un nucleo brillante e i suoi bracci si possono distinguere con un telescopio di 150 mm.

NGC 3242 una nebulosa planetaria di 9º magnitudine, di grandezza apparente simile a quella di Giove. Questo oggetto distante 1900 a.l., spesso trascurato, abbastanza luminoso da poter essere visto con un piccolo telescopio a basso ingrandimento come un disco verde-azzurro; con un telescopio pi grande si vede un disco interno brillante circondato da un alone pi debole.


Condividi questa pagina

Invia pagina

Ti potrebbe interessare anche:

Seguici sui Social Network

Universonline su Facebook