UniversONline.it

Test genetici: quasi 500.000 l'anno - Ogni anno in Italia si eseguono quasi 500.000 test genetici, di questi però solo il 42% rispetta le linee guida.

Continua
Universonline su Facebook
Universonline su G+

Test genetici: quasi 500.000 l'anno

Test genetici e linee guida

Ogni anno in Italia si eseguono quasi 500.000 test genetici, di questi però solo il 42% rispetta le linee guida per una corretta esecuzione.

Negli ultimi 7 anni il numero di test genetici è aumentato del 100%. A incidere in modo significativo su questo incremento è stato l'aumento delle richieste relative alle diagnosi prenatali, ben 5000 richieste in più ogni anno rispetto al precedente.

I laboratori che eseguono questi tipi di test sono numerosi sul territorio nazionale, ben 431 di cui il 16% sono strutture private. Il problema è che solo il 42% ha le strumentazioni adatte e rispetta le linee guida emanate nel 2004 dalla Conferenza Stato-Regioni. Inoltre sono state riscontrate altre anomalie relative ad esempio alle persone che vi operano, ben il 44% del personale non è laureato e il 27% è composto da precari.

Questi dati sono emersi da un censimento realizzato dall'Istituto Mendel di Roma e dalla Società Italiana di Genetica Umana (SIGU), relativo all'analisi delle strutture di genetica medica e dei test genetici eseguiti in Italia nel 2004.

Secondo Bruno Dallapiccola, direttore dell'Istituto Mendel, sono necessari dei controlli a livello regionale per poter garantire ai cittadini prima di tutto dei servizi di qualità. Questo tipo di strutture hanno avuto un incremento molto veloce in questi ultimi anni soprattutto in Italia, siamo infatti il paese in europeo con il maggior numero di laboratori dove si eseguono test genetici, il problema è che molte strutture non sono adeguatamente qualificate, carenza che poi si ripercuote sul cittadino che richiede un test.

Un altro aspetto che varia molto da struttura a struttura è relativo alle tariffe applicate. Il sottosegretario alla Salute, Domenico Di Virgilio, ha evidenziato che ogni cittadino ha diritto ad avere lo stesso trattamento sia per quanto riguarda l'area del paese in cui si trova, bisogna considerare che il 50% delle strutture attuali è situata al Nord, sia per la qualità e il costo dei servizi offerti.

Condividi questa pagina

Invia pagina

Ti potrebbe interessare anche:

Cerca nel sito

Se non hai trovato quello che ti serve, o vuoi maggiori informazioni, utilizza il motore di ricerca

Annunci

Seguici sui Social Network

Universonline su G+
Universonline su Facebook