UniversONline.it

Astronomia: Scoperta supernova da due italiani - Scoperta supernova da due italiani - Nei pressi della Stella Polare si trova una coppia di splendide galassie: una ellittica gigante, NGC 2300

Continua
Universonline su Facebook
Universonline su G+

Scoperta supernova da due italiani

Scoperta supernova - SN2005dl

Nei pressi della Stella Polare si trova una coppia di splendide galassie: una ellittica gigante, NGC 2300 e una bella spirale vista di fronte dalle braccia molto sviluppate, NGC 2276. Questa è una delle galassie più prolifiche di supernovae dell'intero cielo, dal 1962 ne sono state infatti scoperte cinque: 1962Q, 1968V, 1968W, 1993X e, ultima in ordine cronologico ma per noi la più importante, 2005dl, individuata al telescopio dell'Osservatorio del Col Drusciè "Helmut Ullrich" all'alba del 25 agosto nel corso del Programma di ricerca CROSS.

La "nuova" stella è apparsa all'interno di una associazione stellare molto luminosa, posizionata proprio sul braccio di spirale più interno nei pressi del nucleo. La magnitudine al momento della scoperta era pari alla diciassettesima grandezza, ma già  il mattino seguente il suo splendore era aumentato di 3 decimi di magnitudine.

Fatto significativo e curioso è stata la scoperta contemporanea "a distanza" della SN2005dl da parte di due ricercatori del CROSS: Alessandro Dimai, che pilotava lo strumento da Cortina e Marco Migliardi, che scaricava le immagini dalla Francia, dove stava trascorrendo il periodo di vacanze estive. Entrambi, insospettiti dalla presenza dell'oggetto nei pressi della regione di formazione stellare ma non disponendo di immagini di confronto valide, sono stati costretti a vagare per ore in Internet per avere conferme della reale natura dell'oggetto.

Si tratta della dodicesima scoperta ufficiale del centro ampezzano, all'avanguardia in Italia ed in Europa nella ricerca di supernovae, che segue di poco più di un mese l'individuazione della supernova SN2005cx in IC 178

La galassia ospite si trova ad una distanza di circa 120 milioni di anni luce, da cui si deduce che, in realtà , la supernova è esplosa quando sulla Terra regnavano ancora incontrastati i dinosauri!

Condividi questa pagina

Invia pagina

Ti potrebbe interessare anche:

Altri articoli correlati

Cerca nel sito

Se non hai trovato quello che ti serve, o vuoi maggiori informazioni, utilizza il motore di ricerca

Annunci

Seguici sui Social Network

Universonline su G+
Universonline su Facebook