UniversONline.it

Farmaco: Pravastat.san | Bugiardino n. 10323 - Foglietto illustrativo n. 10323 - Farmaco Pravastat.san: ricetta, principio attivo, prezzo, effetti e dosaggio [Confezione: 40 mg 14 Compresse ]

Continua
Universonline su Facebook

Cerca un farmaco »  

Farmaco: Pravastat.san

Farmaco: Pravastat.san | Bugiardino n. 10323

Confezione: 40 mg 14 Compresse

Casa farmaceutica: Sandoz S.p.A.

Classe farmaceutica: A

Ricetta Pravastat.san: RR - medicinale soggetto a prescrizione medica

ATC: C10AA03

Principio attivo Pravastat.san: Pravastatina (sale sodico)

Gruppo terapeutico: Ipolipemizzanti statine

Scadenza Pravastat.san: 36 mesi

Temperatura di conservazione: Non superiore a +30°

Indicazioni terapeutiche / effetti Pravastat.san (40 mg 14 Compresse )

Ipercolesterolemia: trattamento dell’ipercolesterolemia primaria e delle dislipidemie miste in aggiunta alla dieta, nei casi in cui la risposta alla dieta e ad altre misure non farmacologiche (per es. attività fisica, riduzione del peso) sia inadeguata. Prevenzione primaria: riduzione della mortalità e della morbilità cardiovascolare nei pazienti con ipercolesterolemia severa o moderata e ad alto rischio di un primo evento cardiovascolare, in aggiunta alla dieta (vedere Proprietà Farmacodinamiche nel RCP). Prevenzione secondaria: riduzione della mortalità e della morbilità cardiovascolare nei pazienti con un’anamnesi di infarto del miocardio o di angina pectoris instabile e con livelli normali o accresciuti di colesterolo, in aggiunta alla correzione di altri fattori di rischio. Post-trapianto: riduzione dell’iperlipidemia post-trapianto nei pazienti sottoposti a terapia immunosoppressiva in seguito a trapianto d’organo (vedere Posologia e Interazioni).

Posologia / dosaggio Pravastat.san (40 mg 14 Compresse )

Prima di iniziare il trattamento con pravastatina, devono essere escluse le cause di ipercolesterolemia secondaria e i pazienti devono essere sottoposti a una dieta a basso contenuto lipidico da proseguire per tutto il corso della terapia. La pravastatina deve essere somministrata per via orale, 1 volta al giorno, preferibilmente la sera, con o senza assunzione contemporanea di cibo. Ipercolesterolemia: la dose raccomandata è 10-40 mg di pravastatina sodica, una volta al giorno. La risposta terapeutica è visibile entro una settimana, mentre l’effetto pieno di una data dose si manifesta entro 4 settimane; pertanto, il livello dei lipidi deve essere controllato periodicamente e la posologia deve essere opportunamente adattata. La dose massima giornaliera di pravastatina sodica è di 40 mg. Prevenzione cardiovascolare: in tutti gli studi preventivi sulla morbilità e sulla mortalità, l’unica dose iniziale e di mantenimento presa in considerazione, è stata di 40 mg al giorno. Posologia post-trapianto: la dose giornaliera raccomandata di pravastatina sodica, nei pazienti che hanno subito un trapianto d’organi e che sono sottoposti a terapia immunosoppressiva, è di 20 mg (vedere Interazioni). In funzione della risposta dei parametri lipidici, e sotto stretto controllo medico, la dose può essere aumentata fino a 40 mg al giorno di pravastatina sodica. Bambini e adolescenti (< 18 anni): la documentazione sull’efficacia e la sicurezza nei pazienti di età inferiore a 18 anni è limitata; pertanto, in questi pazienti, l’utilizzo di pravastatina non è consigliato. Pazienti anziani: a meno che non siano presenti fattori di rischio predisponenti, non è necessaria alcuna modifica della posologia (vedere Avvertenze speciali e precauzioni d’impiego nel RCP). Compromissione epatica o renale: nei pazienti con compromissione renale moderata o severa o con significativa compromissione epatica, si consiglia una dose iniziale giornaliera di 10 mg di pravastatina sodica. La posologia deve essere modificata, in relazione alla risposta dei parametri lipidici e sotto stretto controllo medico. Terapie concomitanti: gli effetti di riduzione dei livelli di colesterolo totale e del colesterolo LDL prodotti dalla pravastatina sodica risultano potenziati se essa viene assunta in concomitanza con resine leganti gli acidi biliari (quali colestiramina, colestipolo). In questi casi, la pravastatina deve essere somministrata un’ora prima, o almeno 4 ore dopo l’assunzione della resina. Per i pazienti che assumono ciclosporina, associata o meno ad altri medicinali immunosoppressori, il trattamento deve iniziare con 20 mg di pravastatina sodica, una volta al giorno, ed una eventuale titolazione a 40 mg deve essere effettuata con cautela.


Elenco farmaci: indice medicinali in ordine alfabetico



Condividi questa pagina

Invia pagina

Ti potrebbe interessare anche:

Seguici sui Social Network

Universonline su Facebook