UniversONline.it

Farmaco: Omeprazolo Rat | Bugiardino n. 09479 - Foglietto illustrativo n. 09479 - Farmaco Omeprazolo Rat: ricetta, principio attivo, prezzo, effetti e dosaggio [Confezione: 20 mg 14 Capsule ]

Continua
Universonline su Facebook

Cerca un farmaco »  

Farmaco: Omeprazolo Rat

Farmaco: Omeprazolo Rat | Bugiardino n. 09479

Confezione: 20 mg 14 Capsule

Casa farmaceutica: Ratiopharm Italia S.r.l.

Classe farmaceutica: A

Ricetta Omeprazolo Rat: RR - medicinale soggetto a prescrizione medica

ATC: A02BC01

Principio attivo Omeprazolo Rat: Omeprazolo (DC.IT) (FU)

Gruppo terapeutico: Antiulcera

Scadenza Omeprazolo Rat: 24 mesi

Temperatura di conservazione: Non superiore a +30°

Indicazioni terapeutiche / effetti Omeprazolo Rat (20 mg 14 Capsule )

Trattamento e prevenzione delle recidive dell’esofagite da reflusso. Eradicazione dell’Helicobacter pylori in pazienti con ulcera peptica associata all’Helicobacter pylori, in associazione con appropriati regimi antibatterici (vedere Posologia e modo di somministrazione). Trattamento e prevenzione delle recidive di ulcere duodenali. Trattamento delle ulcere gastriche benigne. Trattamento delle ulcere gastriche e duodenali dovute all’assunzione degli antinfiammatori non steroidei. La prevenzione delle recidive delle ulcere gastriche e duodenali dovute all’assunzione di antinfiammatori non steroidei è limitata ai pazienti con anamnesi di questo tipo. Sindrome di Zollinger- Ellison.

Posologia / dosaggio Omeprazolo Rat (20 mg 14 Capsule )

Esofagite da reflusso: trattamento dell’esofagite da reflusso: la dose abituale è 20 mg 1 volta al giorno. La durata del trattamento è di 4-8 settimane. Nei casi gravi o di recidiva, la dose di omeprazolo può essere aumentata fino a 40 mg 1 volta al giorno. Trattamento di mantenimento dell’esofagite da reflusso per la prevenzione delle recidive: la dose abituale è 10-20 mg in funzione della risposta clinica. Bambini di età > 2 anni e adolescenti con grave esofagite da reflusso: poiché l’esperienza clinica nei bambini è limitata, l’omeprazolo deve essere impiegato solo nei bambini con grave esofagite da reflusso resistente ad altre misure terapeutiche e il trattamento deve essere avviato da un pediatra ospedaliero. Se opportuno, possono essere svolte misurazioni continue del pH e genotipizzazione (della isoforma CYP 2C19) per definire il regime terapeutico ottimale. Devono essere usate le dosi seguenti (equivalenti a circa 1 mg/kg/die): peso corporeo da 10 kg a 20 kg: 10 mg/die; peso corporeo > 20 kg: 20 mg/die. La durata del trattamento è generalmente compresa tra 4 e 8 settimane e non deve superare le 12 settimane a causa della mancanza di dati sul trattamento a lungo termine in pazienti di questa età. Terapia di eradicazione: i pazienti con ulcera peptica dovuta ad infezione da Helicobacter pylori devono essere sottoposti a terapia di eradicazione con associazioni appropriate di antibiotici a dosi adeguate. La scelta del regime terapeutico si deve basare sulle linee guida e sulle caratteristiche del paziente. E’ stato impiegato omeprazolo 20 mg in associazione a 2 antibiotici 2 volte al giorno per 1 settimana, per es.: omeprazolo 20 mg, amoxicillina 1000 mg, claritromicina 500 mg, tutti 2 volte al giorno. Omeprazolo 20 mg, claritromicina 250 mg, metronidazolo 400-500 mg, tutti 2 volte al giorno (vedere Proprietà farmacodinamiche nel RCP). Per evitare lo sviluppo di resistenze, la durata del trattamento non deve essere ridotta. La terapia che prevede l’associazione di metronidazolo non deve essere presa in considerazione come prima scelta, a causa della potenziale cancerogenicità del metronidazolo. L’impiego del metronidazolo deve essere limitato a trattamenti < 10 giorni. Nei pazienti con ulcere attive si può proseguire il trattamento con omeprazolo in monoterapia - vedere posologia e durata del trattamento. Ulcere duodenali e gastriche: l’omeprazolo in monoterapia è da usare solo se la terapia di eradicazione non è indicata o non ha avuto effetto (cioè ulcere ancora attive dopo adeguata terapia di eradicazione). Trattamento delle ulcere duodenali: la dose usuale è 20 mg al giorno. La durata del trattamento è di 2- 4 settimane. Prevenzione delle recidive di ulcere duodenali: 10 mg 1 volta al giorno (solo per le capsule da 10 mg). Trattamento delle ulcere gastriche benigne: la dose abituale è 20 mg 1 volta la giorno. La durata del trattamento è di 4-8 settimane. Nei casi di ulcere gastriche e duodenali gravi o di recidive la dose di omeprazolo può essere aumentata fino a 40 mg 1 volta al giorno. Ulcere gastriche e duodenali da FANS: trattamento delle ulcere gastriche e duodenali da FANS: la dose abituale è 20 mg 1 volta al giorno. La durata del trattamento è di 4-8 settimane. Terapia di mantenimento per prevenire le recidive di ulcere gastriche e duodenali da FANS: la dose abituale è 20 mg al giorno. Sindrome di Zollinger-Ellison: la dose deve essere adattata individualmente e la terapia proseguita sotto supervisione specialistica fino a quando clinicamente necessario. La dose iniziale raccomandata è 60 mg 1 volta al giorno. Dosi superiori a 80 mg al giorno devono essere ripartite in 2 somministrazioni giornaliere. Nei pazienti con sindrome di Zollinger-Ellison, il trattamento non è soggetto a limiti di tempo. Anziani: non sono necessari aggiustamenti del dosaggio negli anziani. Bambini: l’omeprazolo non deve essere somministrato a bambini di età < 2 anni (vedere Controindicazioni). Insufficienza renale: non sono necessari aggiustamenti posologici in pazienti con insufficienza renale. Insufficienza epatica: poiché in pazienti con compromissione della funzione epatica la biodisponibilità e l’emivita possono aumentare, potrebbe essere necessario adattare la posologia a una dose giornaliera massima di 20 mg.


Elenco farmaci: indice medicinali in ordine alfabetico



Condividi questa pagina

Invia pagina

Ti potrebbe interessare anche:

Annunci

Seguici sui Social Network

Universonline su Facebook