UniversONline.it

Farmaco: Ephelia | Bugiardino n. 04671 - Foglietto illustrativo n. 04671 - Farmaco Ephelia: ricetta, principio attivo, prezzo, effetti e dosaggio [Confezione: 37,5 mcg / 24h 8 Cerotti ]

Continua
Universonline su Facebook

Cerca un farmaco »  

Farmaco: Ephelia

Farmaco: Ephelia | Bugiardino n. 04671

Confezione: 37,5 mcg / 24h 8 Cerotti

Casa farmaceutica: Ipsen S.p.A.

Classe farmaceutica: A

Ricetta Ephelia: RNR - medicinale soggetto a ricetta medica da rinnovare di volta in volta

ATC: G03CA03

Principio attivo Ephelia: Estradiolo (DC.IT)

Gruppo terapeutico: Estrogeni

Scadenza Ephelia: 24 mesi

Temperatura di conservazione: Non superiore a +25°

Indicazioni terapeutiche / effetti Ephelia (37,5 mcg / 24h 8 Cerotti )

Terapia ormonale sostitutiva (HRT) per il trattamento dei sintomi da carenza estrogenica in donne in post-menopausa.

Posologia / dosaggio Ephelia (37,5 mcg / 24h 8 Cerotti )

Applicare Ephelia 2 volte alla settimana, cioè sostituire il cerotto transdermico ogni 3 o 4 giorni. Il trattamento inizia in genere con Ephelia 25, ma la scelta iniziale della dose di estradiolo può essere basata sulla severità della sintomatologia clinica della paziente. Secondo la risposta clinica al trattamento, la posologia può essere adattata alle esigenze individuali: se la paziente presenta tensione mammaria o irritabilità, la dose probabilmente è troppo alta e deve essere ridotta. Se la dose scelta non riesce a migliorare la sintomatologia da deficit estrogenico, deve essere aumentata. Nelle donne con utero intatto, un progestinico deve essere somministrato in aggiunta per almeno 12 giorni durante ciascun ciclo per contrastare lo sviluppo di una iperplasia endometriale estrogeno-dipendente. Ephelia può essere usato secondo due protocolli terapeutici: somministrazione ciclica (discontinua): da 24 a 28 giorni di trattamento, seguita da un periodo da 2 a 7 giorni di sospensione del trattamento; durante tale periodo di sospensione potrebbe verificarsi un sanguinamento. Somministrazione continua: senza alcun periodo di interruzione del trattamento. Un trattamento continuo, non ciclico, può essere indicato nei casi in cui la sintomatologia da deficit estrogenico si manifesta di nuovo in modo notevole durante l’intervallo libero da trattamento. Il trattamento sequenziale con il progestinico deve essere adattato a donne con utero intatto secondo il seguente schema: nel caso in cui Ephelia è somministrato in modo ciclico, il progestinico deve essere somministrato almeno durante gli ultimi 12 giorni di trattamento con estradiolo. In tal modo la paziente non riceve alcuna somministrazione ormonale durante l’intervallo libero di ciascun ciclo; nel caso in cui Ephelia è somministrato in modo continuo (continuo sequenziale), il progestinico deve essere somministrato durante gli ultimi 12 giorni di ciascun mese. In entrambi i casi si può avere sanguinamento alla fine del trattamento con il progestinico. A meno che non ci sia una diagnosi precedente di endometriosi, non è raccomandata l’aggiunta di un progestinico in donne isterectomizzate. All’inizio e durante il trattamento dei sintomi post menopausali si deve utilizzare la dose efficace più bassa per il più breve tempo possibile.


Elenco farmaci: indice medicinali in ordine alfabetico



Condividi questa pagina

Invia pagina

Ti potrebbe interessare anche:

Annunci

Seguici sui Social Network

Universonline su Facebook