UniversONline.it

Farmaco: Ecomi’ | Bugiardino n. 03964 - Foglietto illustrativo n. 03964 - Farmaco Ecomi’: ricetta, principio attivo, prezzo, effetti e dosaggio [Confezione: 100 mg 5 Fiale l Vaginali 10...

Continua
Universonline su Facebook

Cerca un farmaco »  

Farmaco: Ecomi’

Farmaco: Ecomi’ | Bugiardino n. 03964

Confezione: 100 mg 5 Fiale l Vaginali 10 ml

Casa farmaceutica: Geymonat S.p.A.

Classe farmaceutica: C

Ricetta Ecomi’: RR - medicinale soggetto a prescrizione medica

ATC: G01AF05

Principio attivo Ecomi’: Econazolo nitrato (FU)

Gruppo terapeutico: Antimicotici

Scadenza Ecomi’: 48 mesi

Temperatura di conservazione: n.d.

Indicazioni terapeutiche / effetti Ecomi’ (100 mg 5 Fiale l Vaginali 10 ml )

Uso dermatologico: infezioni dermatologiche di origine micotica e batterica, sensibili al chemioterapico. Uso ginecologico: infezioni vulvovaginali di origine micotica e batterica, sensibili al chemioterapico.

Posologia / dosaggio Ecomi’ (100 mg 5 Fiale l Vaginali 10 ml )

Secondo prescrizione medica. Uso dermatologico: crema, latte, polvere. Applicazioni topiche: il prodotto deve essere applicato in leggero strato sulla cute infetta, distribuendolo con leggero massaggio; se necessario si effettua un leggero bendaggio. Ripetere il trattamento, secondo necessità, da 1 a 3 volte al giorno. La scelta della forma farmaceutica da impiegarsi (crema, latte, polvere) viene effettuata di volta in volta in funzione delle zone e del tipo di affezione da trattare. Uso ginecologico: ovuli: introdurre, in posizione coricata, profondamente in situ, un ovulo alla sera per 3 sere consecutive; per affezioni particolarmente resistenti può essere necessario il proseguimento della terapia. E’ consigliata inoltre l’applicazione di una adeguata quantità di crema sull’ostio vaginale e sulla superficie della vulva. Soluzione: tale formulazione è idonea per l’uso vaginale "tipo lavanda", dopo diluizione con mezzo litro di acqua precedentemente bollita ed intiepidita. La lavanda vaginale viene effettuata preferibilmente al mattino ed alla sera con modalità note, dopo diluizione del flacone monodose. La presenza del tensioattivo conferirà un aspetto "schiumoso" alla soluzione acquosa la cui intensità potrà variare in dipendenza della qualità dell’acqua utilizzata (durezza,..). Lavanda ginecologica pronta: introdurre la cannula in vagina delicatamente e premere le pareti del flacone, mediante pressione moderatamente intensa, in modo da realizzare il completo svuotamento. L’irrigazione va eseguita in posizione coricata, e va effettuata preferibilmente la sera. Una irrigazione lenta favorisce una migliore detersione medicata. Per le preparazioni soluzione e lavanda vaginale pronta l’utilizzo in concomitanza, o successivo, ad altre terapie topiche, nonchè frequenza e durata della terapia, saranno stabilite dal medico curante. Trattamento dei partners: durante il trattamento di affezioni genitali, è preferibile che anche il partner esegua, a scopo preventivo, un ciclo di trattamento topico con frequenza giornaliera.


Elenco farmaci: indice medicinali in ordine alfabetico



Condividi questa pagina

Invia pagina

Ti potrebbe interessare anche:

Annunci

Seguici sui Social Network

Universonline su Facebook