UniversONline.it

Farmaco: Brevibloc | Bugiardino n. 01749 - Foglietto illustrativo n. 01749 - Farmaco Brevibloc: ricetta, principio attivo, prezzo, effetti e dosaggio [Confezione: 10 mg / ml Sacca 250 ml ]

Continua
Universonline su Facebook

Cerca un farmaco »  

Farmaco: Brevibloc

Farmaco: Brevibloc | Bugiardino n. 01749

Confezione: 10 mg / ml Sacca 250 ml

Casa farmaceutica: Baxter S.p.A.

Classe farmaceutica: H

Ricetta Brevibloc: OSP1 - medicinale soggetto a prescrizione medica limitativa, utilizzabile esclusivamente in ambiente ospedaliero o in struttura ad esso assimilabile - vietata la vendita al pubblico

ATC: C07AB09

Principio attivo Brevibloc: Esmololo

Gruppo terapeutico: Betabloccanti selettivi

Scadenza Brevibloc: 18 mesi

Temperatura di conservazione: Non superiore a +25°

Indicazioni terapeutiche / effetti Brevibloc (10 mg / ml Sacca 250 ml )

Trattamento a breve termine delle: tachicardie sopraventricolari (al di fuori delle sindromi di preeccitazione), e particolarmente: fibrillazione atriale, flutter atriale, tachicardia sinusale ed in tutti i casi in cui si giudichi necessario un betabloccante di brevissima durata d’azione. Tachicardia ed ipertensione che si manifestino anche durante il periodo peri-operatorio.

Posologia / dosaggio Brevibloc (10 mg / ml Sacca 250 ml )

il medicinale è una concentrazione, pronta all’uso (250 ml), di 10 mg/ml in sodio cloruro, raccomandata per la somministrazione endovenosa di Brevibloc. Non introdurre additivi a Brevibloc 10 mg/ml per infusione. Alla concentrazione di 10 mg/ml, la dose d’attacco di 0,5 mg/kg/min per un paziente di 70 kg corrisponde a 3,5 ml. Tachiaritmia sopraventricolare: la posologia dell’esmololo deve essere adattata ad ogni paziente. Bisogna somministrare una dose d’attacco seguita da una dose di mantenimento. Schema posologico: sequenza di 5 minuti: iniezione ev di una dose d’attacco di 500/mcg/kg/min in 1 minuto; perfusione di una dose di mantenimento di 50/mcg/kg/min in 4 minuti. Ricominciare la sequenza di 5 minuti fino ad ottenere l’effetto terapeutico desiderato: stessa dose d’attacco in 1 minuto; dose di mantenimento aumentata di 50 mcg/kg/min ad ogni sequenza, senza superare 200 mcg/kg/min. Una volta raggiunte la pressione arteriosa e la frequenza cardiaca desiderate, mantenere unicamente la perfusione della dose di mantenimento efficace, che si situa tra 50 e 200 mcg/kg/min. La durata della perfusione ai livelli indicati e la dose di mantenimento possono essere modificate in funzione dell’effetto terapeutico e dell’incidenza di eventuali effetti secondari (per lo schema posologico vedere tabella riportata nel RCP).


Elenco farmaci: indice medicinali in ordine alfabetico



Condividi questa pagina

Invia pagina

Ti potrebbe interessare anche:

Seguici sui Social Network

Universonline su Facebook