UniversONline.it

Farmaco: Bramicil | Bugiardino n. 01725 - Foglietto illustrativo n. 01725 - Farmaco Bramicil: ricetta, principio attivo, prezzo, effetti e dosaggio [Confezione: 150 mg / 2 ml im iv 10 Fiale ]

Continua
Universonline su Facebook

Cerca un farmaco »  

Farmaco: Bramicil

Farmaco: Bramicil | Bugiardino n. 01725

Confezione: 150 mg / 2 ml im iv 10 Fiale

Casa farmaceutica: Fisiopharma S.r.l.

Classe farmaceutica: H

Ricetta Bramicil: OSP1 - medicinale soggetto a prescrizione medica limitativa, utilizzabile esclusivamente in ambiente ospedaliero o in struttura ad esso assimilabile - vietata la vendita al pubblico

ATC: J01GB01

Principio attivo Bramicil: Tobramicina (solfato)

Gruppo terapeutico: Antibatterici aminoglicosidici

Scadenza Bramicil: 24 mesi

Temperatura di conservazione: n.d.

Indicazioni terapeutiche / effetti Bramicil (150 mg / 2 ml im iv 10 Fiale )

Trattamento di infezioni batteriche gravi, quali setticemie, infezioni dell’apparato respiratorio inferiore, infezioni gravi del SNC (meningite), infezioni intraddominali (inclusa la peritonite), infezioni delle ossa, della pelle e degli annessi cutanei, infezioni del tratto urinario complicate o ricorrenti, tutte sostenute da microrganismi sensibili. Il Bramicil è considerato inoltre farmaco di 2a scelta nelle infezioni sostenute da E. coli e da Stafilococco.

Posologia / dosaggio Bramicil (150 mg / 2 ml im iv 10 Fiale )

può essere somministrato per via intramuscolare od endovenosa. Somministrazione intramuscolare: adulti: nei pazienti con funzione renale normale il dosaggio consigliato di Bramicil è di 1 mg/kg ogni otto ore. La durata abituale del trattamento è di 7-10 giorni. Dosi fino a 5 mg/kg al giorno possono essere richieste da pazienti con infezioni molto gravi. Questo dosaggio dovrà essere ridotto a 3 mg/kg al giorno non appena possibile. Bambini: da 6 a 7,5 mg/kg al giorno frazionati in 3-4 dosi ad intervalli regolari. Prematuri, neonati a termine di 1 settimana di vita o meno: fino a 4 mg/kg al giorno in 2 dosi ogni 12 ore.
Somministrazione endovenosa: si raccomanda la somministrazione endovenosa di Bramicil. quando quella intramuscolare non è possibile. La concentrazione non dovrebbe abitualmente superare 1 mg di Bramicil per ml. La durata della somministrazione dovrebbe essere di 1-2 ore. Il dosaggio endovenoso è uguale a quello intramuscolare. Non si consigliano associazioni estemporanee di Bramicil ad altri farmaci. Somministrazione in pazienti con insufficienza renale. Si consiglia di controllare attentamente i livelli sierici di Bramicil. Nei casi in cui ciò non sia possibile, è consigliabile somministrare in via precauzionale una dose di carico di 1 mg/kg e somministrare le dosi successive in base alla ClCr o alla creatininemia, poiché a questi valori è correlabile l’emivita del Bramicil. Si consiglia di utilizzare uno dei due metodi seguenti: 1) Riduzione della dose da somministrare ogni 8 ore: se si conoscono i valori della ClCr o quelli della creatininemia, la quantità di Bramicil da somministrare può essere stabilita secondo quanto riportato nella tabella riportata nel RCP. 2) Dose normale da somministrare ad intervalli prolungati: se non sono noti i valori della ClCr e le condizioni del paziente sono stabili, il dosaggio viene determinato in base al peso del paziente, mentre la frequenza di somministrazione in ore si calcola moltiplicando per 6 il valore della creatininemia.


Elenco farmaci: indice medicinali in ordine alfabetico



Condividi questa pagina

Invia pagina

Ti potrebbe interessare anche:

Seguici sui Social Network

Universonline su Facebook