UniversONline.it

Il ciclo mestruale - All'incirca con cadenza mensile, il ciclo mestruale accompagna la donna a partire dalla prima mestruazione, menarca, fino alla menopausa

Continua
Universonline su Facebook
Universonline su G+

Il ciclo mestruale

Il ciclo mestruale è un insieme di processi fisiologici che avvengono nel corpo femminile. All'incirca con cadenza mensile, il ciclo mestruale accompagna la donna a partire dalla prima mestruazione, menarca, fino alla menopausa (la scomparsa definitiva delle mestruazioni che avviene tra i 45 e i 55 anni).

Mediamente la prima mestruazione (menarca) avviene intorno ai 12 anni, la comparsa del primo flusso mestruale può però variare da ragazza a ragazza e in alcuni casi può presentarsi in anticipo verso i 9 anni o in ritardo dopo il compimento del 16esimo anno. L'inizio del ciclo mestruale può essere influenzato da diversi fattori: componenti genetiche, ponderali e nutrizionali. Il peso può avere un ruolo importante nel menarca ed è possibile che nelle ragazze molto magre la prima mestruazione sia posticipata rispetto all'età media.

Sebbene il ciclo mestruale dura in media 28 giorni, nelle adolescenti le mestruazioni possono essere molto irregolari, irregolarità che non riguardano solo il numero di giorni che passa tra un ciclo e l'altro ma anche la quantità del flusso. Anche quando il ciclo si stabilizza ci possono essere delle differenze tra donna e donna, in alcune l'intervallo tra un ciclo mestruale e il successivo è di 21 giorni mentre in altre arriva anche a 35 giorni. Anche il dolore può variare, alcune lamentano delle mestruazioni molto dolorose mentre altre quasi non se ne accorgono.

Fisiologia del ciclo mestruale

Durante il ciclo, sotto l'effetto degli ormoni femminili (progesterone ed estrogeni), il corpo femminile si prepara ogni mese ad accogliere una potenziale gravidanza. Nella prima parte del ciclo vengono prodotti gli estrogeni che stimolano la crescita della mucosa uterina interna (l'endometrio), successivamente l'organismo produce il progesterone, un ormone che ha il compito di far maturare l'endometrio al fine di renderlo idoneo ad accogliere un eventuale ovulo fecondato. Verso la metà del ciclo avviene l'ovulazione, sebbene la possibilità di rimanere incinta permane per tutto il ciclo mestruale (compresi i giorni in cui compaiono le mestruazioni), i giorni che precedono l'ovulazione e quello successivo sono quelli in cui è più facile concepire.

Anche se di solito l'ovulazione avviene circa a metà del ciclo, dai 12 ai 16 giorni prima dell'inizio delle mestruazioni, in molti casi non si sa esattamente quando questa avvenga. In donne dove la durata del ciclo è più breve o più lunga la fase dell'ovulazione può variare considerevolmente. Il periodo fertile dura comunque sempre all'incirca un giorno, gli spermatozoi possono però sopravvivere nel corpo femminile diverso tempo, in alcuni casi anche tre giorni. Un rapporto sessuale avvenuto anche prima dell'ovulazione può quindi portare lo stesso alla fecondazione dell'ovulo. Nel momento in cui inizia una gravidanza scompare temporaneamente, fino a qualche mese dopo il parto, il ciclo mestruale.

In assenza di fecondazione l'endometrio si sfalda gradualmente e viene espulso sotto forma di sangue, un processo di sanguinamento (segnale del mancato concepimento) che caratterizza la mestruazione.

Approfondimenti e Pubblicazioni Scientifiche relative al ciclo mestruale

Condividi questa pagina

Invia pagina

Ti potrebbe interessare anche:

Cerca nel sito

Se non hai trovato quello che ti serve, o vuoi maggiori informazioni, utilizza il motore di ricerca

Annunci

Seguici sui Social Network

Universonline su G+
Universonline su Facebook