UniversONline.it

Maschio o Femmina - Molte donne in dolce attesa sono curiose di sapere in anticipo se il nascituro sarà maschio o femmina, iniziano a fantasticare su come potrà cambiare la loro vita e pensano già ai vestitini da comprare

Continua
Universonline su Facebook
Universonline su G+

Maschio o Femmina

Molte donne in dolce attesa sono curiose di sapere in anticipo se il nascituro sarà maschio o femmina, iniziano a fantasticare su come potrà cambiare la loro vita e pensano già ai vestitini da comprare. Per avere la certezza (o quasi) del sesso, bisognerà aspettare almeno al quinto mese di gravidanza, in questo periodo si effettua infatti l'ecografia morfologica (un esame molto importante nella diagnosi prenatale che deve essere effettuato entro la 22ma settimana di gestazione). Durante questo esame si controlla che lo sviluppo sia regolare e tutti gli organi siano a posto.

Prima del quinto mese ci si può sbizzarrire con numerosi test, analizzando la forma della pancia o con il calendario cinese o lunare, ovviamente tutte queste cose sono solo per passare il tempo e non hanno nessuna valenza scientifica. Se proprio non si riesce ad aspettare l'ecografia morfologica, negli ultimi anni sono stati messi a punto degli esami del sangue che permettono di scoprire il sesso del nascituro in anticipo, anche in questo caso non vi è comunque la certezza assoluta e nel nostro Paese non sono disponibili in tutti i centri.

Da cosa viene determinato il sesso del bambino? Sarà il papà, o meglio, lo spermatozoo "vincitore", a determinare se sarà maschio o femmina in base al cromosoma. Mentre l'ovulo della mamma contiene sempre il cromosoma femminile X, lo spermatozoo del papà può contenere un cromosoma maschile di tipo Y o un cromosoma femminile di tipo X. Se lo spermatozoo che feconda l'ovulo contiene il cromosoma X nascerà una femminuccia, se invece il cromosoma contenuto e Y nascerà un maschietto.

Conoscendo alcune caratteristiche chimico-fisiche della fertilità femminile e maschile, si possono incrementare le probabilità di avere una figlia o un figlio. Secondo alcune indagini il sesso del nascituro può essere determinato anche dal tipo di alimentazione, dall'attività fisica e altri fattori.

Il giorno del concepimento può avere un ruolo centrale nella determinazione del fiocco azzurro o rosa, se si ha un rapporto nel giorno dell'ovulazione le probabilità di avere un maschietto sono maggiori. Questo accade perché in base ad alcune ricerche scientifiche si è osservato che gli spermatozoi contenenti il cromosoma Y sono più veloci ma meno resistenti, se quindi non vi è ancora l'ovulo da fecondare essi arriveranno alla meta in fretta ma durante l'attesa molti di esse moriranno. Di conseguenza, se il rapporto avviene prima dell'ovulazione le probabilità di avere una femminuccia sono maggiori, gli spermatozoi con il cromosoma X sono si più lenti ma resistono molto più a lungo. In assenza dell'ovulo il numero di spermatozoi con il cromosoma Y diminuirà notevolmente mentre quelli con il cromosoma X rimarrà maggiore per più tempo, se nei giorni successivi "arriva" l'ovocita ci saranno ovviamente più spermatozoi con il cromosoma femminile e di conseguenza la probabilità di concepire una bambina saranno maggiori. Ovviamente le donne che hanno un ciclo mestruale regolare sono più avvantaggiate in quanto sanno, più o meno, sempre quando cade il giorno dell'ovulazione.

Approfondimenti e Pubblicazioni Scientifiche relative al sesso del nascituro

Condividi questa pagina

Invia pagina

Ti potrebbe interessare anche:

Cerca nel sito

Se non hai trovato quello che ti serve, o vuoi maggiori informazioni, utilizza il motore di ricerca

Annunci

Seguici sui Social Network

Universonline su G+
Universonline su Facebook