UniversONline.it
Universonline su Facebook
Universonline su G+

Significato dei nomi

Scopri il significato del tuo nome!

Inserisci il nome da cercare

Sei curioso di sapere che significato ha il tuo nome? inseriscilo nell'apposito campo e premi su ricerca, potrai scoprire anche la data dell'onomastico, l'origine, il numero fortunato, il colore, ecc.. In alternativa puoi consultare l'elenco alfabetico diviso per genere: nomi femminili e nomi maschili.

Normalmente i nomi sono maschili o femminili anche se esistono diversi casi di nomi utilizzati per entrambi i generi, alcuni esempi sono: Andrea, Amabile, Bonavita, Dana, Dolce, Felice, Fiore, Giusi, Guala, Pace, ecc...

Se è la prima volta che visiti questa sezione, o sei indeciso sul nome da dare al tuo bambino, potrebbe essere utile la lettura di un approfondimento sul significato etimologico dei nomi.

Immagine con diversi nomi

Significato etimologico dei nomi

Nel corso dei secoli diverse persone hanno studiato il significato etimologico dei nomi, l'etimologia è quella scienza aleatoria che studia la storia e l'origine delle parole. Quando si parla di etimologia dei nomi si sta quindi cercando di individuare la storia dietro a un nome e le sue origini. In passato la scelta del nome per i propri figli era fatta dopo la consultazione di un esperto di onomanzia, un'arte divinatoria, vecchia quasi quanto il mondo, che si propone di svelare il legame fra un nome e il destino di chi lo porta. Anche chi si occupava di onomanzia basava in parte i propri consigli sull'etimologia e il significato del nome, vi erano però altri aspetti più fantasiosi come ad esempio le parole che si potevano formare con l'anagramma del nome o la conta delle consonanti e vocali (onomanzia numerica).

Oltre che per la scelta del nome da dare ai propri figli, in passato si usava consultare gli esperti di onomanzia anche per scoprire il significato del proprio nome o per sapere in quale giorno cadeva l'onomastico (la celebrazione annuale del proprio nome). Una ricorrenza che si festeggiava già dall'antichità ma che venne "battezzata" per la prima volta da cicerone : il dies onomastica. Un rito che negli anni si è cristianizzato tant'è che oggi l'onomastico è il giorno in cui si festeggiano tutte le persone il cui nome coincide con il Santo del giorno nel calendario religioso.

La maggior parte dei nomi propri di persona (prenomi, che assieme al cognome forma l'antroponimo) hanno un significato derivante dalla radice verbale da cui derivano i nomi stessi. Le fonti etimologiche dei nomi sono diverse, nei paesi occidentali in molti casi sono però riconducibili a quattro in particolare:

  • Nomi di origine greca;
  • Nomi di origine latina;
  • Nome di origine germanica;
  • Nomi di origine ebraica (legati ai testi biblici).

Lo studio dell'origine e del significato dei nomi propri prende il nome di antroponimia (o antroponomastica), una branca di ricerca dell'onomastica. Nella maggior parte delle culture, come ad esempio quella europea, il nome proprio è attribuito al bambino alla nascita con la funzione di identificare e distinguere un determinato individuo all'interno della collettività

Scelta nome per un figlio

La scelta del nome per un bambino a volte è abbastanza semplice, altre volte richiede una lunga riflessione. Ogni nome ha una sua origine etimologica ma, insieme al significato del cognome, può "influire" sul destino di chi lo porta. Chi crede nell'onomanzia non ha alcun dubbio sul fatto che il nome possa influenzare il destino delle persone, un legame che, anche se per cause diverse, viene considerato plausibile anche da alcuni psicologi.

Non bisogna poi dimenticarsi di scegliere il nome del bambino in base al cognome, bisogna dare una certa armoniosità fonetica al nome in relazione anche al cognome. Alcuni nomi, singoli o combinati, presi da soli sono abbastanza armoniosi, se però vengono affiancati al cognome potrebbero produrre una dura cacofonia a causa, ad esempio, della consecuzione di due sillabe gutturali (può essere il caso di un nome che termina con una sillaba analoga a quella iniziale del cognome).

Quando si scelgono dei nomi da dare ai bambini dovrebbero possedere almeno questi tre requisiti:

  1. Il nome dovrebbe avere un significato etimologico conforme all'ambiente socio culturale nel quale dovrà vivere chi lo possiede. Ricordatevi che esso potrebbe incidere sulla vita di vostro figlio o vostra figlia.

  2. Il nome dovrebbe avere un suono armonioso in rapporto al Paese di chi lo porta (dei nomi propri usati in determinati Paesi potrebbero risultare poco armoniosi e difficili da pronunciare se usati in Paesi differenti).

  3. Il nome deve essere foneticamente abbinabile al cognome, non bisogna stare attenti solo all'armoniosità nome cognome, bisogna anche evitare abbinamenti bizzarri e/o ridicoli (EVACUO Felice, AVANTI Speranza, Kevin COSTA, BIGO Lino, PIZZA Margherita, Guido DI RADO, Clara BELLA, James BONDI, Licia PERSONA, Bianca NEVE, Peter PANI, Sabato GIOCONDO, Primavera MALINVERNI, Leon CINO, MAIA Lino, PEPE Rina, Nella NEBBIA, ecc., abbinamenti che potrebbero sembrare di fantasia ma che esistono veramente).

Ti potrebbe interessare anche: