UniversONline.it

Sintomi influenza, un test per una diagnosi in 2 ore - Scienze - A volte i sintomi dell'influenza possono essere confusi con altre malattie, grazie ad un nuovo test molecolare sviluppato dalla STMicroelectronics...

Continua
Universonline su Facebook
Universonline su G+

Sintomi influenza, un test per una diagnosi in 2 ore

Sintomi influenza: un test per una diagnosi in 2 ore

A volte i sintomi dell'influenza possono essere confusi con altre malattie, grazie ad un nuovo test molecolare sviluppato dalla STMicroelectronics in due ore si potrà avere una diagnosi accurata. Fino ad oggi per individuare i ceppi dei virus, come ad esempio quello dell'influenza aviaria, bisognava attendere diversi giorni per i risultati delle analisi. Grazie a questa nuova tecnologia bastano invece un paio d'ore. I primi test sperimentali che hanno utilizzato questa nuova tecnologia sono stati condotti presso la National University Hospital di Singapore.

Oltre alla STMicroelectronics, alla realizzazione del nuovo test, battezzato VereFlu, hanno collaborato anche alcuni ricercatori della Veredus Laboratories. Le due aziende che hanno messo a punto quest'innovativo sistema di analisi, attraverso un comunicato stampa, evidenziano la grande precisione dei risultati forniti dal VereFlu. Il test riesce a identificare l'infezione con grande precisione entro due ore, fornendo anche informazioni genetiche sul virus che normalmente si sarebbero potute ottenere solo dopo giorni o settimane di ricerche. Grazie ad una sola analisi molecolare è possibile identificare diversi ceppi di virus influenzali umani come A e B. Con le tecniche tradizionali in determinati casi bisogna invece ripetere il test più volte a seconda del ceppo che si vuole identificare.

Raymond Lyn, responsabile di Microbiologia per il dipartimento di Medicina di laboratorio del National University Hospital di Singapore, evidenzia come grazie all'elevato livello di automazione del VereFlu sia possibile eseguire dei test accurati anche sul campo, quindi al di fuori delle tradizionali strutture preposte ad eseguire test sui ceppi influenzali che spesso distano diversi chilometri, distanze che fanno perdere del tempo prezioso. Le prove eseguite fino ad ora hanno evidenziato una grande affidabilità diagnostica, dei risultati che rendono il test un'arma potente contro le future pandemie influenzali. Questo metodo diagnostico, per il momento (Marzo 2008), è il primo che integra due potenti applicazioni biologiche molecolari in un lab-on-chip grande quanto un'unghia, in grado di identificare e differenziare, con un singolo test, diversi ceppi di virus influenzali.

Grazie al VereFlu sarà possibile identificare rapidamente l'agente infettivo, in questo modo si potrà intervenire tempestivamente limitando un'eventuale diffusione della malattia e fornendo le prime cure utili a salvare la vita dei pazienti infettati. La STMicroelectronics è un'azienda italo-francese con sede a Ginevra (Svizzera), che produce componenti elettronici a semiconduttore. Questa è la prima volta che realizzano dei componenti specifici per il campo medico. Francois Guibert, chief executive per l'area Asia-Pacifico di STMicroelectronics, spiega che per il momento il fatturato dall'attività di chip biomedicali ricoprirà un ruolo marginale per almeno altri tre/cinque anni in attesa di tempi più maturi.

Condividi questa pagina

Invia pagina

Ti potrebbe interessare anche:

Altri articoli correlati

Cerca nel sito

Se non hai trovato quello che ti serve, o vuoi maggiori informazioni, utilizza il motore di ricerca

Annunci

Seguici sui Social Network

Universonline su G+
Universonline su Facebook