UniversONline.it

In Italia continua a cresce il numero di cellulari - Scienze - Osservando i dati dell'ultimo rapporto di Eurostat sulle telecomunicazioni nell'Unione europea, emerge che in Italia il numero dei cellulari supera...

Continua
Universonline su Facebook
Universonline su G+

In Italia continua a cresce il numero di cellulari

Cresce il numero di cellulari

Osservando i dati dell'ultimo rapporto di Eurostat sulle telecomunicazioni nell'Unione europea, emerge che in Italia il numero dei cellulari supera quello degli abitanti. Al contrario, rispetto alla media europea le connessioni Internet, considerando sia quelle classiche che a banda larga, sono sotto la media.

Secondo i dati relativi al 2004, gli abbonamenti stipulati dagli italiani con le compagnie di telefonia mobile hanno raggiunto quota 63 milioni, considerando che la popolazione nazionale di 58 milioni, si ha un rapporto di circa 108,4 abbonamenti ogni 100 abitanti. Con questi dati che confermano la passione degli italiani verso i cellulari, il nostro paese di poco dietro alla Svezia dove c' un rapporto di 109 su 100 e al Lussemburgo dove si arriva quasi a un abbonamento e mezzo ogni abitante. Le medie europee per quanto riguarda la telefonia mobile si aggirano intorno a 89,6 abbonamenti ogni 100 abitanti

Sempre secondo i dati relativi al 2004, in Italia si avuto un incremento rispetto all'anno precedente di quasi 7 milioni di nuovi abbonamenti, osservando le statistiche a livello europeo le nuove sottoscrizioni sono state 40 milioni. Molti analisti si aspettavano una saturazione del mercato, alla luce di questi dati per le previsioni non sono state confermate e si auspica che se si continua con questo trend il mercato non sar saturo nel breve periodo.

Osservando la situazione relativa alle connessioni Internet, l'Italia non appare altrettanto "tecnologica". Le connessioni alla rete sia classiche che a banda larga rimangono in percentuale inferiori alla media europea. Nel 2004 le abitazioni che avevano una connessione a Internet erano solo il 34 per cento, contro il 43 per cento della media europea.

Se si osserva nel dettaglio i dati relativi solo alla banda larga si registrato un leggero aumento anche se siamo ancora sotto la media europea. A luglio 2004 le case collegate a Internet attraverso una connessione a banda larga erano il 6,1 per cento, nello stesso periodo del 2005 si arrivati invece al 9,5 per cento, una percentuale comunque bassa se paragonata alla media europea del 10,6 per cento.

Condividi questa pagina

Invia pagina

Ti potrebbe interessare anche:

Altri articoli correlati

Cerca nel sito

Se non hai trovato quello che ti serve, o vuoi maggiori informazioni, utilizza il motore di ricerca

Annunci

Seguici sui Social Network

Universonline su G+
Universonline su Facebook