UniversONline.it

Elettronica molecolare - Scienze - Articoli di Tecnologia : L'elettronica molecolare si trova ora due passi più vicina alla realtà  - Lo scopo dell'elettronica molecolare - costruire...

Continua
Universonline su Facebook
Universonline su G+

L'elettronica molecolare si trova ora due passi più vicina alla realtà 

elettronica molecolare

Lo scopo dell'elettronica molecolare - costruire componenti elettroniche composte da singole molecole unite insieme - potrebbe ora essere molto vicina alla realtà . Un gruppo di ricercatori americani ha costruito il transistor organico più compatto mai realizzato, mentre un'altra squadra di ricerca è riuscita a misurare con precisione il flusso di elettroni attraverso una singola molecola. I direttori di entrambi i gruppi affermano che queste nuove conquiste saranno d'aiuto ai fisici nell'esplorare il potenziale dei dispositivi basati sull'elettronica molecolare.

Per costruire il transistor, Jan Hendrik Schà¶n dei Laboratori Bell, nel New Jersey, ha lascito che molte centinaia di molecole organiche si raggruppassero da sole al di sopra di una sottile pellicola d'oro. Applicando un'altra lamina d'oro al di sopra dello strato di molecole e applicando un campo elettrico a questo "sandwich" tramite un elettrodo al silicone, i ricercatori hanno creato un transistor con un canale di una sola molecola, ampio cioè circa 10-20 Angstroms. "La prima caratteristica che abbiamo individuato in questi dispositivi è piuttosto interessante", sostiene Schon. "Naturalmente potrebbe non essere abbastanza buona per un uso reale, ma... finora siamo ottimisti e pensiamo di potervi trarre qualcosa di concreto".

Schà¶n ha detto che i prossimi passi saranno far accorpare molecole di diverso tipo per scoprire quali siano le più adatte per i transistor, e capire fino a che punto questi dispositivi possano essere ridotti in dimensione. In futuro potrebbe essere possibile modellare l'insieme disordinato di molecole con parti che sostituiranno l'oro e gli elettrodi in silicone.

Ma i transistor non sono utilizzabili senza fili, ed i ricercatori stanno cercando di scoprire quali molecole possano essere utilizzate in tal senso con i migliori risultati.

Anche Stuart Lindsay ed i colleghi dell'Università  di stato dell'Arizona hanno unito piccole catene di carbonio sopra una base d'oro, ma solo alcune di queste sono state in grado di legare con il metallo su entrambi i lati. I ricercatori potrebbero misurare continuamente la conduttività  di queste molecole ricoperte d'oro con un microscopio atomico anch'esso incappucciato d'oro. Precedenti misurazioni in molecole quali il DNA hanno dato risultati contraddittori a seconda del modo in cui era stata effettuata la misurazione. Attaccare l'oro da entrambe le parti è stata la chiave di svolta, spiega Lindsay: "legando le molecole [all'oro] abbiamo rimosso gran parte delle variabili".

Lo studioso afferma che questa tecnica permetterà  ai ricercatori di testare le proprietà  dei diversi dispositivi cosଠda comprenderne le reali funzionalità .

Condividi questa pagina

Invia pagina

Ti potrebbe interessare anche:

Cerca nel sito

Se non hai trovato quello che ti serve, o vuoi maggiori informazioni, utilizza il motore di ricerca

Annunci

Seguici sui Social Network

Universonline su G+
Universonline su Facebook