UniversONline.it

Atterraggio morbido - Scienze - Articoli di Tecnologia : Atterraggio morbido - Dei nuovi pneumatici rinforzati con un nuovo materiale ad alta resistenza permetteranno al Concorde

Continua
Universonline su Facebook
Universonline su G+

Atterraggio morbido

Michelin : pneumatici rinforzati

Dei nuovi pneumatici rinforzati con un nuovo materiale ad alta resistenza permetteranno al Concorde di volare di nuovo. Tutti i concorde erano stati messi a riposo in seguito all'incidente avvenuto il 13 Luglio 2000, nel quale morirono 113 passeggeri. L'indagine che ne seguଠindividuò come colpevole un pezzo di metallo che forò una delle gomme dell'aereo, scagliandone pezzi di grandi dimensioni verso la fusoliera ed in particolare verso il serbatoio di combustibile che prese fuoco, dando cosଠluogo alla catastrofe.

La Michelin, la famosa casa costruttrice francese, ha sviluppato un nuovo tipo di pneumatico che utilizza quella che è chiamata tecnologia "Near Zero Growth" (crescita quasi nulla), o NZG. Questa consiste nella sostituzione delle fibre in nylon, che servono a rinforzare la gomma, con un nuovo materiale ancora innominato ma persino più resistente.

I progettisti affermano che questo materiale riduce la dilatazione della gomma del pneumatico nel momento in cui questa viene gonfiata. Questo fa abbassare la tensione sulla gomma rendendola più resistente alle punture e riducendo le probabilità  di creare detriti qualora venisse danneggiata.

La Michelin dichiara che le nuove gomme si dilatano solamente del tre percento quando vengono gonfiate, mentre i pneumatici radiali tradizionali si dilatano del sei percento. La Michelin ha brevettato ora il materiale utilizzato per la costruzione delle nuove gomme.

null

"Questo ci ha permesso di ottenere prestazioni fino ad oggi impensabili" ha riferito John Couratier, direttore tecnico della divisione pneumatici per aerei della Michelin. "Esso migliorerà  sicuramente la qualità  delle gomme e speriamo possa rendere i trasporti più sicuri". Couratier dice di aspettarsi di vedere utilizzare le nuove gomme costruite con tecnologia NZG anche dagli altri aerei gia dal 2002.

Le gomme per aereo subiscono stress molto superiori a quelle per automobile. Esse devono convivere con forti accelerazioni ed alte velocità , carichi pesanti e variabili e calore estremo. Uno degli operatori del concorde ha testato le nuove gomme costruite con l'NZG. Il test, consistente nel far correre le ruote su un'asta di metallo di 30 centimetri a varie velocità , è stato studiato per simulare l'impatto dei pneumatici con i detriti della pista durante le fasi di partenza e atterraggio.

Alla velocità  massima su pista di 384 km/h, le gomme non perdono pressione o spargono detriti, ha riferito Couratier. Persino al di sopra dei 400 km/h i pneumatici rilasciano solamente piccoli frammenti di gomma.

Il serbatoio di carburante del concorde è stato ridisegnato per rendere l'aereo più sicuro. I nuovi serbatoi sono rivestiti di pannelli di kevlar, il polimero ad alta densità  utilizzato anche nei giubbotti antiproiettile, e sono stati costruiti specificatamente per resistere ai danni da punta.

Il futuro dei jet è legato alla ricezione del certificato di navigabilità  aerea da parte della British Civil Aviation Authority e della Direction Generale De L'Aviation Civile Francese.

Condividi questa pagina

Invia pagina

Ti potrebbe interessare anche:

Cerca nel sito

Se non hai trovato quello che ti serve, o vuoi maggiori informazioni, utilizza il motore di ricerca

Annunci

Seguici sui Social Network

Universonline su G+
Universonline su Facebook