UniversONline.it

Nuova generazione di batterie - Nuova generazione di batterie - L'energia delle mini celle a combustibile potrebbe sostituire le attuali batterie ricaricabili

Continua
Universonline su Facebook
Universonline su G+

Nuova generazione di batterie

Nuova generazione di batterie

L'energia delle mini celle a combustibile potrebbe sostituire le attuali batterie ricaricabili.

I giorni dei cellulari che si scaricano in poche ore di conversazione potrebbero essere vicini al termine. I ricercatori del Lawrence Livermore National Laboratory (LLNL) hanno di recente di recente sviluppato un prototipo funzionante di una cella a combustibile portatile capace di fornire energia ad un telefono cellulare per un tempo circa tre volte superiore a quello delle attuali batterie ricaricabili.

Inoltre la nuova tecnologia è più economica, meno ingombrante e più potente delle batterie attualmente in uso, commenta Jeff Morse del Center for Microtechnology Engineering del LLNL. Egli prevede che questa possa sostituire le batterie agli ioni di litio in un gran numero di prodotti elettronici di consumo, come i telefonini o i computer portatili. La nuova fonte d'energia, basata sul combustibile liquido, ha nel suo nucleo un sottile strato di materiale elettrolita posto tra due elettrodi. Poichè gli organi di controllo distribuiscono il combustibile sulla superficie di uno degli elettrodi, l'altro rimane esposto all'aria. Il riscaldamento dello strato composto dall'elettrolita e dall'elettrodo stimola il flusso di protoni nel combustibile, mandandoli attraverso l'elettrolita verso l'elettrodo a contatto con l'aria. A questo punto i protoni reagiscono con l'ossigeno dell'aria generando la corrente elettrica.

Inoltre per ricaricare la batteria sarà  sufficiente un semplice scambio delle cartucce di combustibile.

La maggiore capacità  energetica di questa sottilissima batteria a celle di combustibile "consentirà  la nascita di nuove classi di congegni elettronici personali, quali sensori autonomi e strumenti di comunicazione non ancora realizzabili con le batterie attuali", afferma Morse. "Questo faciliterà  l'integrazione della voce, dei dati e delle tecniche di calcolo che non possono essere realizzate con le attuali tecnologie".

Condividi questa pagina

Invia pagina

Ti potrebbe interessare anche:

Cerca nel sito

Se non hai trovato quello che ti serve, o vuoi maggiori informazioni, utilizza il motore di ricerca

Annunci

Seguici sui Social Network

Universonline su G+
Universonline su Facebook