UniversONline.it

Fenomeno di scioglimento dei ghiacciai - Il sistema climatico dell'Artico potrebbe spiegare il fenomeno di scioglimento dei ghiacciai - La superficie ghiacciata del mare artico si è sicuramente...

Continua
Universonline su Facebook
Universonline su G+

Il sistema climatico dell'Artico potrebbe spiegare il fenomeno di scioglimento dei ghiacciai

Il sistema climatico dell'Artico

La superficie ghiacciata del mare artico si è sicuramente ridotta negli ultimi vent'anni, ma le cause non sono mai state del tutto chiare. Benchè molti scienziati abbiano legittimamente puntato il dito sul riscaldamento globale, un nuovo studio suggerisce che un altro fattore altrettanto rilevante potrebbe essere costituito dalla struttura del sistema atmosferico a bassa pressione presente nei pressi dell'Islanda. Questo, che insieme al sistema ad alta pressione delle Bermuda-Azzorre costituisce la cosiddetta "Oscillazione Nord Atlantica" (NAO), spinge l'aria calda dalla zona orientale dell'Islanda verso l'Artico e allontana l'aria fredda verso ovest. "Persino quando è debole, la zona di bassa pressione islandese porta dell'aria calda verso nord", ci conferma Claire Parkinson del Goddard Space Flight Center della NASA, uno degli autori dello studio, "ma in quantità  certamente inferiore a quando è forte".

La Parkinson ha analizzato i dati raccolti dai satelliti negli ultimi vent'anni per poter tracciare un resoconto delle variazioni della superficie ghiacciata nell'Artico. Benchè l'estensione globale dei ghiacci tra il 1979 e il 1999 si sia complessivamente ridotta, le variazioni locali ci inducono a pensare che il riscaldamento globale non sia l'unico fattore coinvolto. In particolare la studiosa ha notato che la depressione dell'Islanda è divenuta più forte tra il 1979 e il 1990, contribuendo allo scioglimento dei ghiacci artici. Durante la successiva decade, comunque, la situazione si è invertita. "Questo modello regionale, che rivela un'inversione di tendenza nelle teorie sull'estensione dei ghiacci antartici, è fortemente indicativo dell'influenza della zona di bassa pressione islandese o, più in generale, dell'influenza del NAO", afferma la Parkinson. "Che la copertura ghiacciata dell'Artico continui a mostrare o meno la contrazione subita tra il 1979 e il 1999 dipenderà  dall'intensità  e dalla fase del NAO, cosଠcome dalla tendenza a lungo termine del sistema climatico".

fenomeno di scioglimento dei ghiacciai

Condividi questa pagina

Invia pagina

Ti potrebbe interessare anche:

Cerca nel sito

Se non hai trovato quello che ti serve, o vuoi maggiori informazioni, utilizza il motore di ricerca

Annunci

Seguici sui Social Network

Universonline su G+
Universonline su Facebook