UniversONline.it

Il volo notturno dei pipistrelli - Il volo notturno dei pipistrelli - Gli uccelli hanno ispirato gli ingegneri aeronautici fin dai giorni dei fratelli Wright. I

Continua
Universonline su Facebook
Universonline su G+

Il volo notturno dei pipistrelli

volo notturno dei pipistrelli

Gli uccelli hanno ispirato gli ingegneri aeronautici fin dai giorni dei fratelli Wright. I pipistrelli possono essere meno eleganti, ma nuove prove sulla raffinatezza delle loro abilità  di navigazione sonora suggerisce che c'è ancora molto che ci possono insegnare sul volo notturno.

Il neuro scienziato James Simmons della Brown University e i suoi collaboratori hanno seguito le battute di caccia notturne dei pipistrelli bruni giganti (Eptesicus fuscus) durante i tramonti in Providence e Rhode Island, utilizzando videocamere termiche ad infrarossi e rilevatori ad ultrasuoni. Ciò che essi hanno detto modifica la visione comune riguardo le attività  notturne di queste creature.

I pipistrelli intercettano gli insetti a mezz'aria appena questi prendono il volo. Alcuni pipistrelli si tuffano persino nei cespugli per catturare la loro preda. Utilizzare le onde sonore riflesse per localizzare un insetto che ronza nell'aria notturna, sembra già  essere piuttosto ostico. Ma immaginiamo quanto può essere più difficile localizzare la preda se questa è posata su una foglia di un cespuglio, con le onde sonore che rimbalzano confuse da tutte le altre foglie.

In questi casi i pipistrelli sembra riducano le loro emissioni sonore. Forse questo avviene per evitare troppi echi confusi provenienti dalla vegetazione, o solamente per celare il loro avvicinarsi agli insetti. Tuttavia, in tali situazioni "gli eco sovrapposti verrebbero separati dal loro tempo di avvicinamento e dalle direzioni, permettendo al pipistrello di percepire gli oggetti individualmente", dicono i ricercatori.

I pipistrelli utilizzano inoltre il sonar mentre volano bassi sull'acqua per poter bere, o per catturare le prede dal terreno. Essi riescono a percepire molto delle loro più abili manovre nei drammatici combattimenti, nei quali due pipistrelli si inseguono. "La portata del processo di eco necessario per guidare i pipistrelli attraverso questi combattimenti ad alta velocità  â€¦ è un positivo imbarazzo per la maggior parte delle attuali concezioni riguardo le codifiche auditive degli eco" dicono i ricercatori.

La comprensione di come i pipistrelli possano raggiungere questi risultati potrebbe produrre un balzo tecnologico per la navigazione sonar e per gli equipaggiamenti di individuazione, suggerisce il gruppo di Simmons. Già  il sistema sonar a banda larga dei pipistrelli viene emulato nelle tecnologie "mine-sweeping".

Poichè i pipistrelli volano di notte, è difficile scorgerli mentre lo fanno. Solitamente essi possono essere individuati solamente quando volano sullo sfondo del cielo serale. Una volta che si avvicinano al terreno o alla vegetazione diventano quasi invisibili.

Come risultato, molti studi hanno focalizzato sui pipistrelli che cacciano la preda all'aperto. Ciò ha portato a credere che, ove i pipistrelli bruni utilizzano l'ecolocazione per trovare e catturare le prede all'aperto, i loro sistemi sonar non siano adatti in caso di più complesse condizioni acustiche.

Ora, le ipotesi riguardo come i pipistrelli elaborino i segnali di ecolocazione "deve essere rivista in virtù dei più alti acuti emessi, completamento vincente di quei complessi compiti acustici " dice la squadra.

Condividi questa pagina

Invia pagina

Ti potrebbe interessare anche:

Cerca nel sito

Se non hai trovato quello che ti serve, o vuoi maggiori informazioni, utilizza il motore di ricerca

Annunci

Seguici sui Social Network

Universonline su G+
Universonline su Facebook