UniversONline.it

Controllo dei nei, più di 11 nel braccio aumentano rischio melanoma - Quando si fa la mappatura dei nevi può essere importante controllare il numero di nei nel braccio destro, se superiore a 11 può esserci un rischio maggiore...

Continua
Universonline su Facebook
Universonline su G+

Controllo dei nei, più di 11 nel braccio aumentano rischio melanoma

Controllo dei nei nel braccio destro

Quando si fa la mappatura dei nevi può essere importante controllare il numero di nei nel braccio destro, se superiore a 11 può esserci un rischio maggiore di melanoma. Stando ai risultati di uno studio condotto presso il King's College di Londra, il numero di nei presenti sull'arto superiore destro può essere un buon indicatore del numero totale dei nei dell'intero corpo. Il rischio cresce al crescere del numero di nei, un numero maggiore di cento può addirittura quintuplicare il rischio di melanoma . I risultati dell'indagine sono stati pubblicati sul British Journal of Dermatology (Prediction of high naevus count in a healthy uk population to estimate melanoma risk - Doi: 10.1111/bjd.14216).

Simone Ribero, primo autore dello studio e ricercatore presso il dipartimento "Twin Research & Genetic Epidemiology - King's College of Londra", spiega che nell'indagine sono stati esaminato diversi dati, raccolti tra gennaio 1995 e dicembre 2003 , di 3694 gemelle residenti in Gran Bretagna. Di tutte le partecipanti è stata fatta una mappatura dei nei (un visita dermatologica utile per valutare nel tempo la natura delle lesioni pigmentate e non del mantello cutaneo) e un'analisi delle lentiggini. La mappa dei nei è stata divisa successivamente in 17 aree e si è valutata la densità dei nevi, da questa analisi si è rilevato che il braccio destro è la zona che permette di stabilire con maggiore probabilità il numero totale di nei di una persona, in pratica se una persona ha molti nei sul braccio destro probabilmente ne avrà molti anche sul resto del corpo (una relazione che non è stata trovata con altre parti del corpo).

Questa nuova informazione può essere molto utile ai dermatologi per fare una prima stima, dall'indagine si è rilevato che le donne che avevano più di 7 nei sul braccio destro avevano una probabilità 9 volte maggiore di avere più di 50 nei su tutto il corpo, quelle che invece ne avevano più di 11 avevano più probabilità di averne oltre 100. Sebbene un maggiore numero di nei è collegato a una maggiore probabilità di melanoma, un numero che supera il centinaio quintuplica ad esempio la probabilità della malattia, non bisogna dimenticarsi che si parla sempre di stime. Anche chi ha pochi nei potrebbe sviluppate un melanoma e non è detto che chi ne ha molti si ammali.

Nella maggior parte dei casi i nei sono innocui ma in alcune circostanze possono trasformarsi in un melanoma, per questo, sopratutto quando si hanno molti nei, è importante fare una visita dermatologica. La visita dallo specialista è fortemente consigliata se si notano delle alterazioni di alcuni nevi, grazie alle prime lettere dell'alfabeto (A-B-C-D-E-F) è possibile prevenire la comparsa di eventuali tumori maligni della pelle.

Mappatura dei nei

Gli esperti consigliano di fare la mappatura dei nei (nota anche come mappatura nevica) almeno una volta nella vita, una pratica che potrebbe aiutare a prevenire numerosi casi di melanoma (una neoplasia che attualmente rappresenta circa il 2 per cento di tutti i tumori in Europa).

Grazie alla mappatura dei nevi, una visita dermatologica che dura circa 20-30 minuti, si può capire se uno o più nei cambiano aspetto nel tempo diventando potenzialmente pericolosi. L'esame diagnostico è indolore e per niente invasivo, con l'aiuto di un dermatoscopio e un computer si effettua una mappatura di tutti i nei presenti sul corpo per poterli eventualmente confrontare con una successiva mappatura nevica.

Se nel tempo uno o più nei cambiano aspetto, il dermatologo condurrà ulteriori analisi per valutare se è il caso di asportarli in modo da prevenire la loro degenerazione in melanomi.

Condividi questa pagina

Invia pagina

Ti potrebbe interessare anche:

Articoli di medicina e salute correlati

Cerca nel sito

Se non hai trovato quello che ti serve, o vuoi maggiori informazioni, utilizza il motore di ricerca

Annunci

Seguici sui Social Network

Universonline su G+
Universonline su Facebook