UniversONline.it

La pillola anticoncezionale previene il tumore all'ovaio - Prendere la pillola non serve solo per non rimanere incinta, la pillola anticoncezionale può infatti prevenire due dei principali tumori femminili: il tumore...

Continua
Universonline su Facebook
Universonline su G+

La pillola anticoncezionale previene il tumore all'ovaio

Pillola anticoncezionale e tumore all'ovaio

Prendere la pillola non serve solo per non rimanere incinta, la pillola anticoncezionale può infatti prevenire due dei principali tumori femminili: il tumore all'ovaio e il tumore all'endometrio. Secondo quanto scoperto da un gruppo di ricercatori della Oxford University, fra gli effetti collaterali "positivi" della pillola ci sarebbe anche una protezione verso alcune forme neoplastiche che colpiscono alcuni organi delle donne. I risultati dello studio sono stati pubblicati sulla rivista scientifica Lancet Oncology (Endometrial cancer and oral contraceptives: an individual participant meta-analysis of 27?276 women with endometrial cancer from 36 epidemiological studies - Doi: 10 1016 / S1470-2045 (15) 00212-0 - Agosto 2015).

Valerie Beral, prima autrice dello studio, spiega che grazie all'uso dell'anticoncezionale femminile più diffuso, la pillola, negli ultimi dieci anni sono stati prevenuti numerosi casi di cancro all'ovaio e cancro all'endometrio. Si stima che nei paesi ad alto reddito la pillola contraccettiva da sola sia stata in grado di prevenire queste neoplasia in più di 200.000 donne. Il dato emerge da una metanalisi che ha riesaminato le informazioni raccolte in 36 studi precedenti che hanno coinvolto complessivamente 27.276 donne con un tumore all'endometrio e 115.743 donne alle quali non è stata diagnosticata una neoplasia a carico dell'endometrio.

I nuovi dati vanno ad aggiungersi a quelli relativi ad uno studio del 2008, condotto dallo stesso team di ricercatori, dove si era concluso che la pillola anticoncezionale era in grado di ridurre di quasi il 50 per cento il rischio di tumore all'ovaio. Sia nel vecchio studio che nel nuovo, si è rilevato che l'effetto protettivo permane anche dopo 30anni dall'ultima assunzione della pillola contraccettiva.

Gli esperti spiegano che le 70antenni di oggi, che da giovani hanno preso la pillola, stanno ancora godendo del suo effetto protettivo. Alla luce di questi dati si può affermare che la pillola non protegge solo da eventuali gravidanze indesiderate ma offre anche una certa protezione contro alcuni tumori femminili. Si è inoltre riscontrato che l'effetto protettivo è direttamente proporzionale al tempo di assunzione della pillola. La diminuzione dell'incidenza del cancro si ha sia con le pillole di vecchia generazione, che avevano il doppio degli estrogeni, si con le nuove che presentano un dosaggio molto più basso.

Pro e contro della pillola anticoncezionale

I rischi della pillola - In alcune ricerche si è scoperto che la pillola contraccettiva incrementa leggermente il rischio di tumori della cervice e del seno, un aspetto potrebbe spaventare alcune donne. Questo incremento è molto limitato e sparisce non appena si smette di prendere la pillola. Valutando pro e contro si ha quindi una prevalenza degli aspetti positivi. Fra i temuti effetti collaterali della pillola ce ne sono poi alcuni estetici : ritenzione idrica, cellulite e aumento di peso. Le pillole di ultima generazione hanno una formulazione diversa e riducono al minimo alcuni rischi come quello della ritenzione idrica. Grazie al drospirenone si favorisce l'eliminazione dei liquidi in eccesso accumulati e, di conseguenza, si evitano alcuni degli effetti che caratterizzavano le pillole di vecchia generazione.

In linea di massima la pillola non è pericolosa, bisogna però non dimenticarsi che si tratta sempre di un farmaco e per poterla assumere serve prima una visita specialistica e alcune analisi del sangue. Solo in questo modo ci si può assicurare che il proprio corpo reagisca bene alla sua assunzione. Non esiste poi una sola pillola, sul mercato ce ne sono infatti diverse (Effiprev, Belara, Yaz, ecc.), e una pillola che va bene per una donna potrebbe non andare bene ad un'altra.

I benefici della pillola - Molti pensano che la pillola sia utilizzata esclusivamente per prevenire eventuali gravidanze indesiderate, questo è però soltanto uno dei sui utilizzi. Uno degli effetti benefici della pillola è quello di regolarizzare il ciclo in tutte le sue caratteristiche, quando la si assume si sa con una certa precisione il giorno nel quale comparirà il flusso mestruale; un aspetto positivo sopratutto per le adolescenti che presentano spesso cicli irregolari e dolorosi.

La pillola migliora inoltre la sindrome premestruale, questo avviene perché tende a riequilibrare la condizione ormonale che ne è la causa scatenante. Il contraccettivo agisce inoltre positivamente anche sul dolore mestruale (dismenorrea), riducendolo notevolmente, con grande sollievo per la donna.

Si può quindi dire che la pillola migliora notevolmente la qualità della vita delle donne in quanto normalizza il ciclo mestruale e riduce i dolori mestruali, ma non solo, aiuta infatti a prevenire la formazione di cisti ovariche e mammarie, ha effetti positivi sull'epidermide in quanto riduce acne e irsutismo, e, come dimostrato nello studio pubblicato su Lancet Oncology, riduce l'incidenza di alcunii tumori femminili.

Condividi questa pagina

Invia pagina

Ti potrebbe interessare anche:

Articoli di medicina e salute correlati

Cerca nel sito

Se non hai trovato quello che ti serve, o vuoi maggiori informazioni, utilizza il motore di ricerca

Annunci

Seguici sui Social Network

Universonline su G+
Universonline su Facebook