UniversONline.it

Cresce la miopia: cause e sintomi - I casi di miopia sono in continua crescita, fra le principali cause di questo incremento ci sarebbe il tempo passato davanti agli schermi di pc e smartphon

Continua
Universonline su Facebook
Universonline su G+

Cresce la miopia: cause e sintomi

Cresce la miopia: cause e sintomi

I casi di miopia sono in continua crescita, fra le principali cause di questo incremento ci sarebbe il tempo passato davanti agli schermi di pc e smartphon. Stando ai risultati di una meta-analisi che ha riesaminato i dati di 15 ricerche europee, attualmente circa il 50 per cento dei giovani europei, nella fascia d'età tra i 25 e i 29 anni, presenta dei difetti della vista. I risultati dello studio sono stati pubblicati su journal Ophthalmology (Prevalence of refractive error in Europe: the European Eye Epidemiology (E3) Consortium - doi: 10 1007 / s10654 015 0010 0).

Katie Williams, ricercatrice presso il King's College London e prima autrice dello studio, spiega che negli ultimi anni si è registrato un notevole incremento dei casi di miopia nelle nuove generazioni. Il dato della popolazione generale è di un caso su 4 ma se ci si concentra nella fascia d'età che va dai 25 ai 29 anni si arriva quasi a uno su due. Molti attribuiscono agli schermi la causa della miopia, una relazione non del tutto corretta. Non sono gli schermi in se ad essere "dannosi" ma è il tempo che si passa davanti ad essi. Trascorrere troppo tempo osservando un monitor, senza far riposare la vista, porta nel lungo periodo a un peggioramento della acuità visiva.

La meta-analisi condotta su 15 studi, che ha fornito un campione molto ampio di pazienti (ben 61.946), ha evidenziato un incremento dei casi di miopia nelle nuove generazioni. Sebbene le cause di tale aumento non sono del tutto chiaro, fra le ipotesi più accreditate ci sarebbe quella di un forte legame con il livello di istruzione. Si è rilevato che le persone che hanno interrotto la formazione scolastica prima dei 16 anni hanno un rischio inferiore di diventare miopi. Come per gli schermi di computer e cellulari il problema non sarebbe però dello studio in se, la causa sarebbe imputabile ai comportamenti dannosi "favoriti" dallo studio. Spesso si trascorrono molte ore sopra i libri, in casa o in biblioteca, senza ricordarsi di fare delle pause per riposare la vista all'aria aperta.

Se da una parte l'incremento dei casi di miopia in Europa è quindi imputabile allo studio, nel 1920 solo il 12 per cento della popolazione continuava a studiare dopo i 16 anni e già nel 1960 si era passati al 33 per cento, oggi fra le cause c'è anche l'uso prolungato dei nuovi dispositivi tecnologici. Katie Williams conclude evidenziando che l'aumento dei casi di miopia rappresenta un problema di sanità pubblica, con il tempo non ci sarà solo un aumento della perdita di diottrie tra le persone ma anche un incremento di altre patologie legate alla salute della vista quali: glaucoma, cataratta, degenerazione retinica, ecc.

Sintomi miopia

I sintomi più comuni della miopia sono: offuscamento della vista da lontano, affaticamento visivo e strabismo o mal di testa per cercare di mettere a fuoco. Solitamente si ha la necessità di strizzare gli occhi per vedere chiaramente gli oggetti più lontani.

E' importante individuare i sintomi della miopia nei bambini. La diagnosi precoce di un difetto di rifrazione è fondamentale per il recupero funzionale: sia per curare in tempo il bambino, sia per evitare che venga giudicato "pigro" a scuola (spesso il bambino poco attento è semplicemente un bambino che non vede bene).

Condividi questa pagina

Invia pagina

Ti potrebbe interessare anche:

Articoli di medicina e salute correlati

Cerca nel sito

Se non hai trovato quello che ti serve, o vuoi maggiori informazioni, utilizza il motore di ricerca

Annunci

Seguici sui Social Network

Universonline su G+
Universonline su Facebook