UniversONline.it

Bruciore di stomaco da reflusso gastroesofageo - Un rimedio per il bruciore di stomaco, il principale sintomo del reflusso gastroesofageo, arriva da EndoLive 2015, il workshop internazionale sulle più...

Continua
Universonline su Facebook
Universonline su G+

Bruciore di stomaco da reflusso gastroesofageo

Bruciore di stomaco da reflusso

Un rimedio per il bruciore di stomaco, il principale sintomo del reflusso gastroesofageo, arriva da EndoLive 2015, il workshop internazionale sulle più recenti tecniche di endoscopia digestiva diagnostica e terapeutica. Grazie a una moderna tecnica mininvasive per il trattamento della malattia da reflusso gastroesofageo (MRGE), si potrà dire addio al bruciore di stomaco senza ricorrere ai farmaci e senza sottoporsi agli attuali interventi chirurgici.

Guido Costamagna, direttore dell'Unità operativa di Endoscopia digestiva chirurgica del Policlinico Universitario "A. Gemelli", spiega che la malattie da reflusso gastroesofageo è molto comune. Anche se il reflusso gastroesofageo colpisce indifferentemente, a tutte le età, sia maschi che femmine, ci sono alcune situazioni che possono incrementarne il rischio: presenza di ernia iatale, la gravidanza, l'assunzione di alcuni farmaci e lo stile di vita non salutare (sovrappeso, obesità, fumo attivo/passivo, dieta ricca di sale e povera di fibre, vita sedentaria, ecc.).

Statisticamente il 20 per cento della popolazione dichiara di avere almeno un episodio di bruciore allo stomaco alla settimana. Si parla di Malattia da reflusso gastroesofageo (MRGE) quando il reflusso causa sintomi (bruciore e rigurgito) o quando, con la gastroscopia, si scoprono lesioni infiammatorie dell'esofago (esofagite), o ulcere, o trasformazione metaplastica della mucosa (esofago di Barrett). Solitamente si attua un trattamento di tipo farmacologico ma, se i sintomi sono seri e scarsamente controllati dalla terapia farmacologica, si può ricorrere alla chirurgia.

La nuova tecnica per curare il reflusso gastroesofageo, adatta per i casi di media gravità, sfrutta una sorta di "cucitrice" a ultrasuoni che esegue un intervento simile a quello ottenuto con la chirurgia ma senza tagli (si accede all'area da trattare attraverso la bocca). La metodica, battezzata MUSE (Medigus Ultrasonic Surgical Endostapler), tratta il reflusso gastroesofageo attraverso la ricostruzione della valvola esofagea. Il tutto viene effettuato con un unico strumento in grado di generare delle onde a ultrasuoni per effetuare la sutura e una videocamera miniaturizzata.

Gli studi preliminari hanno dimostrato che a distanza di tre anni la procedura rimane efficace nel migliorare la qualità della vita nei pazienti con MRGE moderata-grave, inoltre, l'utilizzo dei farmaci che normalmente vengono assunti dai pazienti con MRGE è stato eliminato o ridotto nel 73 per cento dei soggetti sottoposti a questo trattamento.

Bruciore di stomaco rimedi

In caso di bruciore di stomaco i rimedi farmacologici più utilizzati sono quelli anti-acido, questo perché l'acidità è considerata una delle cause più frequenti dietro questo disturbo. Tra i farmaci più famosi appartenenti a questa categoria troviamo il Maalox e l'Alka-Seltzer (a base di carbonato di sodio e potassio con paracetamolo). Tra i rimedi antiacido non farmacologici troviamo invece l'effervescente Brioschi. Per ottenere la risoluzione del problema, però, è necessario trattare la patologia che è alla base del bruciore di stomaco perchè non bisogna dimenticarsi che il bruciore di stomaco è solo un sintomo.

Condividi questa pagina

Invia pagina

Ti potrebbe interessare anche:

Articoli di medicina e salute correlati

Cerca nel sito

Se non hai trovato quello che ti serve, o vuoi maggiori informazioni, utilizza il motore di ricerca

Annunci

Seguici sui Social Network

Universonline su G+
Universonline su Facebook