UniversONline.it

Artrite, il dolore al ginocchio si previene camminando - Camminare tutti i giorni per almeno un'ora può aiutare a prevenire il dolore al ginocchio provocato dall'artrite

Continua
Universonline su Facebook
Universonline su G+

Artrite, il dolore al ginocchio si previene camminando

Artrite e dolore al ginocchio

Camminare tutti i giorni per almeno un'ora può aiutare a prevenire il dolore al ginocchio provocato dall'artrite. Un gruppo di ricercatori del la Boston University (USA, Massachusetts) ha stimato che sarebbero sufficienti circa 6 mila passi al giorno per evitare negli anni a venire problemi di mobilità in chi è a rischio di osteoartrite del ginocchio. I risultati dello studio sono stati pubblicati su Arthritis Care & Research (Daily walking and the risk of incident functional limitation in knee OA: An observational study - DOI: 10.1002 / acr.22362 - Giugno 2014).

L'osteoartrite, la forma più comune di artrite, è la causa principale di disabilità fisica, un disturbo che colpisce sopratutto le donne dopo i 45 anni di età. Con il tempo c'è un deterioramento delle cartilagini che comporta spesso un contatto diretto tra le ossa nelle articolazioni. Questo tipo di artrite si manifesta su mani, collo e fondoschiena ma l'incidenza maggiore si registra sulle articolazioni su cui si scarica il peso del corpo, in particolare le ginocchia. I sintomi principali sono dolore al ginocchio (o ad altre articolazioni interessate), rigidità, ingrossamento dell' articolazioni e rumori di "crepitazione" (scricchiolii delle ossa). Nel lungo periodo l'artrite del ginocchio può rendere difficoltosi anche i movimenti più semplici come ad esempio alzarsi dalla sedia.

Daniel K. White, primo autore dello studio, spiega che nell'indagine sono stati coinvolti 1788 volontari. Il campione era costituito per un 60 per cento da donne e aveva, al momento della ricerca, un'età media di 67 anni. Per raccogliere i dati relativi all'attività fisica i volontari dovevano indossare un contapassi, periodicamente veniva poi monitorato lo stato di salute e la liberta di movimenti.

Dopo due anni di osservazione è emerso che i soggetti che percorrevano meno di 6mila passi al giorno erano quelli che avevano una probabilità più alta di dolore al ginocchio con conseguente limitazione fisica. I ricercatori hanno stimato che 1000 passi al giorno sono utili per ridurre dal 16 al 18 per cento il rischio di osteoartrite, se però si vuole diminuire ulteriormente la probabilità bisognerebbe fare almeno 6000 passi al giorno (corrispondenti a una passeggiata di circa un'ora ad andatura costante).

Le varie forme di artrite

Con il termine artrite, derivante dal greco "àrthron" (che significa articolazione) e dal suffisso "ite" (infiammazione), letteralmente è l'infiammazione delle articolazioni, si identificano moltissime condizioni diverse (oltre cento). Fra le forme più comuni, oltre all'osteoartrite, troviamo:

La gotta: si manifesta come dolore improvviso e molto intenso e infiammazione e ingrossamento delle articolazioni. Frequentemente gli attacchi sono notturni e possono essere conseguenti all'uso di alcol, droghe o altre malattie pre-esistenti. E' dovuta all'accumulo di cristalli di acido urico nei tessuti connettivi che si trovano nelle articolazioni. E' più frequente negli uomini tra i 40 e i 50 anni, mentre nelle donne compare solitamente solo in menopausa.

L'artrite reumatoide: interessa le articolazioni ma anche i tessuti epidermici, polmonari, oculari e i vasi sanguigni. Le persone colpite si sentono stanche e a volte febbricitanti. L'artrite reumatoide è una malattia autoimmune che si manifesta solitamente in modo simmetrico nei vari organi (entrambe le mani o entrambe le ginocchia). Può comparire a qualunque età ma di solito colpisce le persone nel loro periodo di maggior produttività. Le donne colpite sono circa due volte più numerose degli uomini.

L'artrite reumatoide giovanile: la forma più comune tra i bambini, che causa dolore, irrigidimento, gonfiore e perdita di funzione delle articolazioni. Può essere associata ad episodi di febbre e può colpire diverse parti del corpo.

La fibromialgia: una malattia cronica che causa dolori in tutti i tessuti che supportano ossa e articolazioni. I dolori e l'irrigidimento si manifestano nei muscoli e nei tendini, soprattutto sul collo, colonna vertebrale, spalle e fianchi.

Il lupus sistemico eritematoso: una malattia autoimmune che comporta infiammazione di articolazioni, pelle, reni, cuore, polmoni, vasi sanguigni e cervello.

Condividi questa pagina

Invia pagina

Ti potrebbe interessare anche:

Articoli di medicina e salute correlati

Cerca nel sito

Se non hai trovato quello che ti serve, o vuoi maggiori informazioni, utilizza il motore di ricerca

Annunci

Seguici sui Social Network

Universonline su G+
Universonline su Facebook