UniversONline.it

Cause di tumore, colesterolo alto e metastasi - Dietro a un tumore ci sono diverse cause, alti livelli di colesterolo cattivo (LDL) potrebbero ad esempio incrementare il rischio di diffusione del cancro in...

Continua
Universonline su Facebook
Universonline su G+

Cause di tumore, colesterolo alto e metastasi

Cause di tumore e colesterolo alto

Dietro a un tumore ci sono diverse cause, alti livelli di colesterolo cattivo (LDL) potrebbero ad esempio incrementare il rischio di diffusione del cancro in altri organi. Le mutazioni genetiche sono solo una delle tante cause del tumore, secondo il mondo scientifico i geni incidono per una buona percentuale ma i fattori esterni (tipo di alimentazione, stile di vita, ambiente in cui viviamo, ecc.) sono i principali indiziati. Per la prima volta, grazie a uno studio condotto presso l'Università di Sydney, si è scoperto che anche il colesterolo può avere un ruolo nella diffusione dei tumori. I risultati della ricerca sono stati pubblicati su Cell Reports (Cholesterol Regulates Syntaxin 6 Trafficking at trans-Golgi Network Endosomal Boundaries - doi: 10.1016 /j.celrep 2014.03.043).

Meritxell Reverter, primo autore dello studio, spiega che i risultati di questa ricerca possono essere cruciali perché fanno luce su un aspetto che limita in parte la buona riuscita della cura dei tumori. E' molto importante capire come le cellule tumorali iniziano a migrare, già da tempo si era scoperto che il colesterolo aveva un ruolo nello spostamento delle cellule tumorali ma c'erano ancora diversi aspetti poco chiari. Ora si sa che il colesterolo cattivo aiuta le cellule tumorali a circolare e diffondersi mentre quello buono (HDL) ne contrasta la diffusione.

Thomas Grewal, uno dei coordinatori dello studio, ipotizza che alcuni tumori possano dipendere in maniera significativa dai livelli di colesterolo. L'esperto spiega che il cancro alla prostata, al fegato e al seno sono molto legati al nostro metabolismo e ai livelli di colesterolo. Se si considera che una delle cose che rende il cancro così difficile da trattare è il fatto che è in grado di diffondersi in tutto il corpo, limitare la migrazione delle cellule tumorali è fondamentale per migliorare la percentuale di guarigioni complete. Stando ai dati raccolti, poter manipolare e abbassare il colesterolo cattivo potrebbe contribuire in modo significativo a ridurre la capacità delle cellule tumorali di diffondersi.

In base a quanto si è osservato le Lipoproteine a Bassa Densità, note anche come LDL e comunemente conosciute come colesterolo cattivo, aiuta le integrine, molecole che vivono sulla superficie delle cellule, a circolare più liberamente nell'organismo. Nei pazienti con tumore le integrine sono molto più attive, il che significa che le cellule cancerose hanno più possibilità di crescere, di circolare nel flusso sanguigno e radicarsi in altri tessuti. Il colesterolo buono, al contrario, mantiene tali integrine all'interno delle cellule riducendo la capacità del cancro di diffondersi.

I ricercatori concludono spiegando che le persone con precedenti in famiglia di colesterolo alto, consumo eccessivo di alcool e dieta occidentale non sana, devono essere consapevoli che alti livelli di LDL possono contribuire in maniera significativa allo sviluppo del cancro. Una dieta in grado di ridurre il colesterolo cattivo, l'esercizio fisico e un aumento dell'apporto di acidi grassi polinsaturi nella propria dieta, possono invece diminuire notevolmente l'incidenza del cancro.

Condividi questa pagina

Invia pagina

Approfondimenti sull'argomento

Cerca nel sito

Se non hai trovato quello che ti serve, o vuoi maggiori informazioni, utilizza il motore di ricerca

Annunci

Seguici sui Social Network

Universonline su G+
Universonline su Facebook